Vigilanza privata: serve una nuova legge

Il comunicato dei vigili fiorentini

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FirenzeToday

Il lavoro delle guardie private è nato per tutelare la proprietà terriera, Poi la tutela fu estesa anche agli altri beni mobili e immobili, in seguito è stato regolamentato il settore, dando l’attività di Vigilanza Privata a strutture organizzate, Istituti di Vigilanza che utilizzavano personale debitamente addestrato

La vecchia legge non risponde più alle moderne esigenze dei lavoratori della Vigilanza Privata e dell’utenza che di essi si serve. Desideriamo ricordare che sempre più le GPG sono presenti in postazioni che prima erano di esclusiva competenza delle forze dell’ordine come gli Aeroporti, Ministeri, Stazioni Ferroviarie e di Metropolitana, Caserme delle Forze Armate, Ambasciate straniere, senza dimenticare il trasporto valori che permette l’approvvigionamento di denaro alle banche, ai servizi commerciali e alla media/grande distribuzione, ecc.

E’ sempre più impellente il bisogno di una legge di riforma che tuteli maggiormente sia l’utenza di cui sopra sia le stesse GPG che giornalmente, rischiano la vita anche per l’inadeguatezza delle leggi/controlli in materia di sicurezza. Nelle due ultime legislature ci sono stati dei tentativi per varare questa legge di riforma ma si sono arenati miseramente. Da cittadini e da elettori chiediamo fortemente l’impegno a questo Governo di varare nel più breve tempo possibile la legge di riforma della Vigilanza Privata, considerando che la nuova legge potrebbe evitare delle morti inutili, anzi poniamo nelle Vostre mani il fardello di queste morti, evitabili da una legge che tuteli maggiormente queste persone che sono sì al servizio del privato, ma che di fatto tutelano anche il bene pubblico e integrano la sicurezza delle varie Forze dell’Ordine. A tale proposito ci permettiamo di segnalare come diverse sentenze della Suprema Corte di Cassazione ha dato un riconoscimento giuridico certo e inequivocabile alle Guardie Giurate. 

I più letti
Torna su
FirenzeToday è in caricamento