← Tutte le segnalazioni

Altro

Cto di Careggi: "Grazie al personale sanitario"

Via Taddeo Alderotti · Careggi

"Grazie al Primario, del 3 piano del CTO di Careggi per professionalità e umanità" La stessa professionalità e grande umanità possiamo dire di averla trovata anche in tutto il personale del reparto: dottori, infermieri e operatori socio sanitari (OSS). Questi affiancano i pazienti non solo dal punto di vista medico, ma dando un sostegno e una vicinanza che aiuta a superare anche le giornate più buie e dolorose della malattia e dello stare in ospedale. Hanno assistito amorevolmente e saputo stare vicino a noi in un momento così triste. Non ci sono parole per esprimere quanto bene ci abbiate dimostrato e con quanta umanità ed affetto abbiate saputo accompagnarci in un tratto di vita così doloroso e pesante da sopportare. Abbiamo riscontrato una solidarietà e una comprensione nei nostri riguardi e in quelli del nostro congiunto, che va al di là dell'impegno del vostro lavoro, siete stati tutti persone che si rendono solidali con altre persone. In tempi come i nostri dove la superficialità e la fretta sono la norma, il vostro essere gentili, premurosi, attenti e realisti, ha fatto si che ci sentissimo meno soli e anche se consapevoli della gravità delle condizioni, ci avete sostenuto esattamente come avrebbe fatto lui vedendoci piangere per il dolore. Grazie è una parola, ma non solo. Grazie è per noi un sentimento che proviamo nei vostri confronti, una stima per il vostro lavoro e per la vostra pazienza, per le parole gentili che ci avete detto e per i sorrisi che ci avete donato! Grazie! Antonia Tocci Francesco Passeri

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento