Scale mobili per il Forte Belvedere e "Uffizi 2": le proposte del direttore Schmidt

A margine di una conferenza stampa il direttore Eike Schmidt ha espresso la sua opinione su due progetti: la realizzazione delle prime scale mobili in città e sul "nuovo museo degli Uffizi"

Il direttore degli Uffizi, Eike Schmidt, ha chiarito la sua posizione sul tema Uffizi 2 ovvero la realizzazione di un museo per esporre le opere custodite nei depositi della Galleria fiorentina: "Sicuramente non ci sarà; ci saranno vari luoghi, secondo l'idea del museo diffuso sul territorio". L'affermazione è stata fatta a margine della presentazione della mostra 'Wright of Derby. Scienza e arte'. "Ho espresso più volte questa idea: 'Uffizi 2' è un nome un po' brutto, perché sembra qualcosa come Rocky 2; ma è Rocky 1 ad essere rimasto un classico - ha aggiunto Schmidt -. Tuttavia per il museo è fondamentale relazionarsi con il territorio, l'idea del 'museo diffuso' è importantissima, siamo al lavoro su questo e lo abbiamo anche scritto nel nostro statuto". 

Scale mobili in città: l'idea per collegare il Forte al centro

Scale mobili per connettere il centro di Firenze con il Forte Belvedere? "meglio da Costa San Giorgio che dal giardino di Boboli", come recentemente è stato ipotizzato. Questa, in sintesi, l'opinione espressa dal direttore delle Gallerie degli Uffizi. "Sono stato recentemente a Perugia dove già 40 anni fa è stato realizzato un sistema di scale mobili, tra l'altro con grandi spazi che vengono usati per installazioni artistiche; questo sarebbe un progetto molto interessante anche per Firenze, va studiato da un punto di vista tecnico ingegneristico come articolarlo", ha detto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"So che a un certo punto è stato anche ipotizzato un accesso da Boboli - ha quindi voluto ricordare il direttore - ma se ci fosse un accesso da Boboli sarebbe impossibile intercettare tutte le persone che si potrebbero intercettare partendo invece da Costa San Giorgio, quindi è molto più probabile, se l'idea è quella di portare più persone al Forte Belvedere, avere un'apertura per la cittadinanza da lì. Tuttavia, a quanto so, si è ancora in una fase di ipotesi progettuali: sicuramente in futuro verremo coinvolti se questo progetto va avanti".  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: possibili 'zone rosse' in Toscana

  • Verso un nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre

  • Montespertoli: si getta nel vuoto dopo una lite in casa, muore quindicenne

  • Incidente stradale in viale Belfiore: auto contro scooter, un ferito grave / FOTO

  • Coronavirus: in Toscana altro balzo in avanti, 906 nuovi casi. Cinque decessi, tutti a Firenze

  • Coronavirus: sfondata quota 1.000 nuovi positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento