Emergenza Coronavirus, nasce Quarantena fashion week: ironia social per combattere la noia

Dai maglioni e pantaloni animalier all'abbinamento pigiama sotto e camicia sopra per le videochiamate di lavoro al total look pigiama, insomma una vera gioia per gli occhi

Il mondo del web come sempre regala grandi emozioni. Anche in una situazione non facile come quella che sta vivendo l'Italia i motivi per sorridere non mancano: dal Flash mob musicale organizzato per la giornata di ieri alle 18:00 alla pagina Instagram che raccoglie di outfit più belli e sobri che sono sfoggiati in questi giorni dai cittadini bloccati in casa. 

Quindi preparate il "vostro abito da festa preferito" per la Quarantena Fashion Week (il nome della pagina sul social). Dai maglioni e pantaloni animalier all'abbinamento pigiama sotto e camicia sopra per le videochiamate di lavoro al total look pigiama, insomma una vera gioia per gli occhi per i fashion victim.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio in centro: scooter in fiamme / FOTO 

  • Baby K a pranzo al circolo: "Adora la cucina toscana" / FOTO

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 23 settembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Coronavirus: gita in Sicilia, focolaio nel Chianti

  • Cosa fare nel fine settimana a Firenze

  • Viabilità: A1, chiudono l’uscita Firenze Scandicci e il parcheggio di Villa Costanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento