rotate-mobile
social Calenzano

Boxe: al Palasport di Calenzano il fiorentino Balli sfida Ciofani

Chi vince, oltre a passare in Prima Serie, diventerà sfidante ufficiale per il titolo della categoria super medi

Sabato 29 ottobre (ore 21) Leonardo Balli, giovane talento del pugilato fiorentino, affronterà il laziale Gianmarco Ciofani. La serata al Palasport di Calenzano si prospetta spettacolare. Ciofani occupa la 178° posizione nella classifica mondiale, e chi vince, oltre a passare in Prima Serie, diventerà sfidante ufficiale per il titolo della categoria super medi.

Intervenuto ai microfoni di Firenzetoday, Ivano Biagi, maestro di Balli alla Boxing Club di Calenzano, ha parlato di questo importante evento dove il suo allievo sarà protagonista: “Seguo Leonardo dall'età di 16 anni. Ha fatto un bel percorso da dilettante, vincendo la medaglia d'argento agli Assoluti Youth e ha militato nella Nazionale italiana. Dopo abbiamo deciso insieme di passare ai professionisti. E' molto giovane, ha solo 23 anni, ma da professionista ha già combattuto 7 match, con una sola sconfitta e un solo pari. Attualmente si trova a Miami perché si sta allenando con Daniele Scardina. Fra una settimana tornerà qua e l'ultimo mese lo preparerò per l'incontro”.

Per Leonardo la sfida sarà affascinante quando dura: “Ciofani è un picchiatore – afferma Biagi – mentre il mio pugile è più tecnico, con un bel movimento di gamba e buona agilità. L'avversario lo definirei un vero fighter, che quando è sulla corta distanza picchia duro. La cosa che mi fa ben sperare è che nella sua carriera ha preso 2 ko. Vediamo noi ci crediamo”.

Non solo Leonardo Balli. Il pugilato toscano promette bene negli anni a venire, come lo stesso Ivano ci conferma: “Siamo una delle regioni che organizza più eventi di tutti. Ci sono tante società, tanti istruttori bravi, quindi ci sono tanti movimenti, e anche le altre regioni si stanno dando da fare. C'è la ricerca del talento, e attualmente ci sono tanti ragazzi validi. Ovvio, da qui a dire che diventeranno campioni ce ne corre. Il discorso del pugile è legato a tante alchimie. Ci deve essere fame, grinta e coraggio, prerogative che oggi spesso mancano ai nostri giovani, che stanno però migliorando”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Boxe: al Palasport di Calenzano il fiorentino Balli sfida Ciofani

FirenzeToday è in caricamento