rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
social

Piero Pelù dalla parte degli studenti che hanno manifestato a Torino: "Violenza spropositata"

La posizione del rocker sui social

Piero Pelù si schiera dalla parte degli studenti che ieri, venerdì 28 gennaio, hanno manifestato a Torino contro l'alternanza scuola-lavoro dopo la morte dello studente 18enne che la scorsa settimana è morto a Udine durante l’ultimo giorno di stage.

Le parole di Piero Pelù che accompagnano una foto in cui si vedono da una parte i manifestanti e dall'altra la polizia: "Vedete come si inarca il manganello dell’uomo in divisa blu? Succede per la forza spropositata che sta usando, insieme ai suoi colleghi, contro un gruppo totalmente disarmato di studenti delle scuole superiori che stavano manifestando per un loro-nostro compagno di scuola morto a Udine durante uno stage scuola-lavoro. Questi ragazzi pacifici stavano chiedendo più diritti e sicuramente più attenzione dopo 2 anni in cui l’Italia ha collezionato più ore in DaD di qualsiasi altro Paese europeo. La risposta delle Istituzioni, peraltro concentrate da mesi nello squallido teatrino dell’elezione del Presidente della Repubblica, ci dimostra quanto il potere abbia a cuore il nostro futuro vero, no non parlo degli appalti che faranno ingrassare tutte le nostre mafie ma il futuro dei nostri ragazzi. Sono con voi ragazzaccc!!!".

Al post pubblicato su Instagram in molti hanno risposto dando ragione al rocker, molti altri esprimendo il loro dissenso. Pelù ha però risposto che le immagini sono inequivocabili e quindi "di guardare i video". In questi giorni sono molte le manifestazioni che gli studenti stanno organizzando in tutta Italia

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piero Pelù dalla parte degli studenti che hanno manifestato a Torino: "Violenza spropositata"

FirenzeToday è in caricamento