rotate-mobile
Lunedì, 26 Settembre 2022
social

Le migliori gelaterie della Toscana: nove sono a Firenze (e dintorni)

Voglia di gelato? Ecco le mete da non perdere secondo il Gambero Rosso

La stagione estiva si avvicina e con il caldo cresce anche la voglia di gelato. In ogni città, e anche a Firenze, sono moltissime le gelaterie e per questo la guida del Gambero Rosso sulle migliori gelatierie del 2022 è perfetta per avere un consiglio fidato al quale affidarsi nella scelta del cono o della coppetta più gustosi.

La classifica come sempre si divide in Tre Coni, Due Coni e Un Cono.

Le gelaterie Tre Coni

Gelateria Tre Coni Firenze

Gelateria della Passera
via Toscanella, 15r
0556142071 Chiuso lunedì; da metà marzo a metà novembre sempre aperto
www.gelateriadellapassera.it

Una gelateria nata per sbaglio o per necessità e una gelatiera diventata un po’ alla volta sempre più brava: nell’impossibilità di poter realizzare nel locale preso in affitto un laboratorio di cucina Cinzia Otri decide di aprirvi una gelateria, frequenta i migliori corsi di gelato e con passione e impegno raggiungere grandi risultati. Piccola la piazza, minuscola la gelateria, grandi le sensazioni che danno i gelati.

Da una decina di anni Cinzia lavora, si diverte e stupisce con preparazioni che nascono da una sapiente scelta degli ingredienti, che non prescinde dalla stagionalità, e da una non comune capacità di assemblarli. Ecco quindi Benessere, un cocktail di vitamine degli agrumi - arancio, limone, clementino e bergamotto – e del melograno, arricchito dal polline, dall’echinacea e dal miele di castagno; oppure Green Vibes, sorbetto “di recupero” fatto con un decotto di bucce di arance e di limone, ginger e foglie di alloro, unito a bucce di mela e di pera cotte e frullate, dolcificato con del miele di abete; il semplice pesche e vino; il gelato di ricotta di pecora con marmellata di more; quello di massa di cacao forastero; il Solo Latte con latte biologico crudo e il Latt’Alkermes con latte biologico e alkermes; il fiordilatte alla ricotta con fichi caramellati e il fior di ricotta con lamponi profumato al rosmarino. Da provare anche gli zuccotti fiorentini proposti in diverse varianti. In occasione delle feste, alcuni dolci tipici, come il panforte.

Gelateria Tre Coni Grosseto

Chiccheria
via Piave, 14 fraz Marina
056436197 sempre aperto
www.chiccheria.com

Manuele Presenti oltre ad essere maestro gelataio della Chiccheria è il fondatore, insieme al padre (dal quale ha ereditato la passione per questo mestiere), della Gelato Naturale Academy. L’uso di ingredienti selezionati, la valorizzazione delle eccellenze del territorio e l’assenza di coloranti e conservanti fanno del suo gelato un prodotto unico.

Come riporta il motto della gelateria, Chiccheria è “passione, tradizione, evoluzione”. Da un’azienda familiare da oltre trent’anni nel settore della pasticceria, è nata questa gelateria che è una fucina del gelato naturale. Non solo si utilizzano materie prime naturali e qualità, ma vengono scelte con attenzione in modo che siano anche stagionali, locali e sostenibili. Da qui la scelta, ad esempio, di non lavorare il gelato a partire da bevande di soia e di sperimentare invece con prodotti del territorio.

Il gelato bufala e mirtilli km 0 è un chiaro esempio di questa vena creativa che mira a raccontare la storia di una città. Anche i gusti più semplici come il fiordilatte sono trasformati in opere d’arte, in questo caso caratterizzato dall’utilizzo del latte della Maremma. Per gli altri gusti, vengono scelte comunque materie prime di qualità del territorio italiano come la mandorla di Avola, la nocciola tonda delle Langhe, il torrone artigianale di Tonara, che danno vita a ottime creme.

Tra i gusti più creativi è da provare il gelato gorgonzola, miele di sulla e pistacchi. Oltre ai gelati, ottimi sorbetti, tra i quali spicca quello al limone della Costiera Amalfitana, e granite, dalla classica all’anguria a quella più originale al mosto d’uva e vino rosso Montecucco.

Gelateria Tre Coni Pisa

De’ Coltelli
l.Arno A. Pacinotti, 23
3454811903 sempre aperto
www.decoltelli.it

Curioso e sempre alla ricerca di nuovi ingredienti, Gianfrancesco Cutelli conferma di anno in anno la sua posizione nell’Olimpo dei gelatieri italiani. Merito della sua costanza ma anche del suo estro che lo porta a sperimentare e proporre sempre gusti nuovi e centrati. Ci sono le sue origini siciliane e la sua vita trascorsa in Toscana, nella gelateria di Gianfrancesco Cutelli, dove è possibile fare “un viaggio freddo” tra i sapori più autentici del nostro paese, e non solo. Materie prime di grandissima qualità, accuratamente selezionate e lavorate, una ricerca costante e la voglia di sperimentare portano a innovare i pozzetti frequentemente, il divertimento e la passione si ritrovano in coppetta (o su cialda). Passando da Pisa, o anche da Lucca, dove c’è un secondo punto vendita, bisogna concedersi un momento goloso, assaggiando una delle proposte del giorno o scegliendo a piacimento tra i grandi classici indicati in lavagna. Nella stagione più calda il sorbetto al ribes rosso della Garfagnana o, must dell’estate, la granita di pisanello, il pomodoro coltivato tra Pisa e Livorno (ma qui meritano tutte le granite). E in autunno? Un gusto fra tutti: l’avvolgente carruba torbata, con polpa di carrube, uva passa e whisky. Immancabili al banco lo yogurt di pecora realizzato con latte di pecora bio del Parco di San Rossore e l’amaretto di Santa Croce, in grado di raccontare il territorio e i sapori della tradizione.

Gelateria Tre Coni a San Gimignano

Dondoli
p.zza della Cisterna, 4
0577942244 sempre aperto
www.gelateriadondoli.com

Sergio Dondoli è un maestro del gelato di fama internazionale e le sue creazioni seguono da sempre la sua voglia instancabile di sperimentare, valorizzando il proprio territorio senza mai perdere il divertimento. Piccola gelateria nel cuore di San Gimignano, ma grande nella sostanza.

Nella vetrina, accanto alle creme classiche perfettamente mantecate, preparate con latte di provenienza locale (la gelateria ha letteralmente adottato 10 mucche), ci sono i sorbetti di stagione con frutta biologica: in autunno da provare quello ai cachi, setoso e goloso, in estate il dissetante gusto cocomero, e per i più curiosi il Rosemary baby dove l’aroma intenso del lampone si sposa con la freschezza del rosmarino. Chiaramente ci sono anche proposte più insolite come il gelato alla Vernaccia di San Gimignano o il castagnaccio e rosmarino, omaggio alla tavola locale.

Il cavallo di battaglia? La Crema di Santa Fina, con zafferano coltivato in quelle zone, dedicata alla patrona della cittadina. E se un assaggio non basta, si può sempre optare per uno dei corsi o delle degustazione organizzati in loco.

Un cono del Gambero Rosso a Firenze

Badiani
v.le dei Mille, 20r
055578682 sempre aperto
www.gelateriabadiani.it

Badiani è un’elegante pasticceria e gelateria di Firenze (agli inizi, nel 1932, era anche latteria) che ha esportato l’arte in Inghilterra, aprendo una seconda sede a Londra. La ricetta storica ideata negli anni ’60 è quella che ancora oggi caratterizza la gelateria: la crema Buontalenti, in onore dell’inventore del primo gelato creato a Firenze nel 1565 alla corte De’ Medici, fatta solo con panna, latte, zucchero e uova. Sono molti altri i gusti che vogliono raccontare la Toscana, come il gelato al castagnaccio. Altri possiamo definirli innovativi, come nel caso dell’abbinamento tra fico e caramello salato o del gelato al sesamo nero. Da provare anche la versione del gelato al caffè senza zuccheri aggiunti. Interessanti pure le versioni alla frutta, dalla fragola semplice al sorbetto fatto con susine locali. Numerose poi le versioni dei gelati su stecco, dal Pinguino classico ai biscottini al caramello salato fino al Badiani’s gelato donuts a forma di ciambella americana.

La Sorbetteria
p.zza Torquato Tasso, 11r
0555120336 CHIUSO sempre aperto
www.lasorbettiera.it

Antonio Ciabattoni inizia a 14 anni a lavorare come garzone presso una gelateria italiana in Germania. La passione gli fa apprendere i trucchi del mestiere e così nel 2007, insieme alla moglie Elisa, fonda La Sorbettiera che due anni dopo si sposta nell’attuale sede. Nel laboratorio si preparano gelati classici e gusti più innovativi; base comune sono le materie prime di alta qualità e la stagionalità degli ingredienti. Tra le creazioni più originali la crema di lime e basilico, il Thai, realizzato con
lemongrass e latte di cocco, il New England 1776 a base di fiordilatte, sciroppo d’acero e candy bacon, il freschissimo salvia e limone. Tutti i gusti possono essere serviti, oltre che nel cono e nella coppetta, nella pratica mattonella.

A Pelago (Fi)

Sottani
via Forlivese, 93 loc San Francesco
0558368092 CHIUSO mercoledì; aperto se il mercoledì è festivo
www.gelateriasottani.it

Nella storica gelateria che produce artigianalmente gelato dal 1974 la parola d’ordine è tradizione: in vetrina tutte le eccellenze gastronomiche tipiche della zona, come lo zafferano dei colli fiorentini, ma anche delle altre regioni italiane, su tutte le nocciole del Piemonte. Gianluca, titolare dell’azienda dal 2013, è dedito ai sapori tipici italiani ma allo stesso tempo si tiene aggiornato innovando il metodo produttivo del gelato nel tentativo di renderlo accessibile a chiunque (ad esempio limitando l’uso delle farine e del latte). Disponibili anche coni e cialde senza glutine. Tra i gusti da assaggiare una golosità tutta toscana: il gelato al castagnaccio, con farina di castagne del Casentino cotta nel classico paiolo di rame con aggiunta di latte aromatizzato al rosmarino, pinoli toscani, uvetta e olio. Se disponibile, buono anche il gelato alla zucca gialla, rosmarino, formaggio caprino e fave di cacao tostate, da gustare nello spazio aperto o in veranda. In alternativa, granite, frappè o yogurt naturale fermentato in loco.

A Pontassieve (Fi)

La Via del Gelato
via Aretina, 152 loc Sieci
0558328099 CHIUSO lunedì e martedì; in estate sempre aperto

La Via del Gelato è il punto d’incontro di gusti e tradizioni lontane, in grado di accontentare anche i palati più esigenti. Il gelato è il protagonista del locale, disponibile anche senza lattosio (fra tutti il gusto pistacchio la fa da sovrano). Un must il gelato all’olio nuovo, disponibile solo alla fine di novembre, con materie prime a km 0 che rappresentano la terra toscana contadina. Sempre a rappresentare la Toscana, c’è il gelato ispirato alla tradizionale schiacciata con l’uva. Notevole la selezione di gelati su stecco, da provare il pinguino dallo stravagante nome Stecco pacifico: gelato al cocco e riso basmati ricoperto con cioccolato fondente al 70%. Ampia anche la scelta dei sorbetti, a base di frutta e non, come quello dai sapori autunnali che abbina il gusto dolce della mandorla a quello acre del mandarino o quello al gusto fico. Il gelato è servito pure nelle brioche integrali. Completano l’offerta macarons, biscotti, granole artigianali e torte, da abbinare agli specialty coffee, disponibili anche in versione fredda nel periodo estivo.

Due coni Gambero Rosso a Firenze

Caminia
v.le Giannotti, 29
0556810651 sempre aperto

Caminia triplica: alle due sedi presenti nel quartiere di Gavinana (l’altra in via Kassel, 21), si è aggiunta quella che guarda da pochi metri Ponte Vecchio (Lungarno degli Acciaiuoli, 4r). Accanto ai gusti più originali, come il Festina Lente con radice di ginger e agrumi canditi in laboratorio, la crema Caminia, proposta anche nelle varianti al pistacchio, Settimo Gelo (prende ispirazione dalla torta degli addobbi, un tipico dolce bolognese caratterizzato da cedro, mandorle e riso cotto nel latte e zucchero) o Trenta perle, dedicato al trentesimo anniversario di matrimonio dei proprietari della gelateria. E ancora, cioccolato con fondente a pezzi unito a una confettura di lamponi, Isabella, una gustosa crema ricavata dai semi di arachidi tostati e macinati, unita a delle scaglie di cioccolato con noccioline pralinate e caramello per un sapore contrastante dolce salato e unico. Completano l’offerta gusti più classici, torte (millefoglie, profiterole, zuccotti) e semifreddi in monoporzione.

I Gelati del Bondi
via Nazionale, 61r
055 287490 CHIUSO martedì; in estate sempre aperto
www.igelatidelbondi.com

Un gelato fatto con ingredienti naturali: è questo il principio ispiratore dell’attività di Vetulio Bondi, patron di questa gelateria nata nel 1982, grande comunicatore e divulgatore - organizza corsi per la preparazione del gelato - e soprattutto creatore di gusti senza mono e digliceridi degli acidi grassi, da quelli più abituali a quelli meno soliti: il tiramisù con crema al mascarpone fatto con le uova, i savoiardi inzuppati nel caffè e tanto cacao; il gelato al caffè preparato con un grande espresso; quello con ricotta dell’Amiata, miele della Val di Chiana e rosmarino dei colli fiorentini; una gagliarda zuppa inglese; il gelato alla vaniglia fatto con vaniglia selezionata; il gelato al Sangiovese; quello al caramello salato alla francese, fatto con zucchero grezzo e burro salato della Normandia. Insomma i gelati del Bondi nascono da un mix di ottimi ingredienti e tanta fantasia, la stessa che mette nei gelati che si ispirano alla cucina del territorio come il gelato all’olio extravergine di oliva toscano o quello alla pappa di pomodoro o al baccalà.

Sbrino - Gelatificio Contadino
via dei Serragli, 32r
0550122286 sempre aperto

Il claim di questo giovane marchio, che ha fatto il suo esordio pochi anni fa sulla scena fiorentina e ben presto ha contraddistinto tre negozi, tutti nell’Oltrarno, è “Gelatificio Contadino”, proprio a voler identificare immediatamente un
gelato genuino, fatto quanto più possibile con materie prime a km 0. Non avrebbe potuto essere diversamente, in quanto due coppie, Fabiana e Simone e Giusi e Ario, dopo aver aperto un ristorante, un negozio di pasta fresca e una gastronomia, per fare il gelato usano solo latte crudo e frutta bio delle proprie aziende agricole. La scelta più ampia è nella bella stagione, tra creme (tra cui pistacchio, nocciola, cioccolato 75% fondente, la Fiori di Campo), sorbetti e granite (dalle classiche di agrumi e al caffè fino a quelle alla liquirizia, alla mandorla, al gelso). Alcuni gusti sono gluten free, altri vegani. Ci sono poi le granite alcoliche per l’Aperisbrino: Arancia&Campari, Negroni, Caipiroska, Mojito, cocomero e vodka.

Vivoli
via Isola delle Stinche, 7r
055292334 CHIUSO lunedì
www.vivoli.it

Vivoli nell’immaginario dei fiorentini è il gelato artigianale per definizione. Dopo oltre novant’anni di attività - era il 1929 quando nel popolare quartiere di Santa Croce aprì una piccola latteria - fa ancora dell’ottimo gelato, pure a New York e a Orlando. Ai pochi gusti tradizionali della botteguccia degli inizi, tanti se sono aggiunti. I sorbetti veicolano i frutti di stagione, così alla fine dell’estate si trovano il sorbetto alla mora di rovo, quello ai fichi anche nella variante con finocchiona, realizzato in collaborazione con la Macelleria Falorni di Greve in Chianti, e quello ai fichi d’india; qualche settimana prima il sorbetto al cocomero e prima ancora alla fragola. I gelati con il latte vanno dai tradizionali gusti di crema e di zabaione a quelli più nuovi come il caramello salato, il pere e caramello, il Vinsanto e cantucci. Il gelato viene servito soltanto nelle coppette, ma può arrivare in ogni tipo di evento con il caratteristico carrettino. Ricca e variegata produzione di pasticceria fresca e di semifreddi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le migliori gelaterie della Toscana: nove sono a Firenze (e dintorni)

FirenzeToday è in caricamento