rotate-mobile
La storia

Dal Messico a Firenze, la vita da influencer di Miriam: “Raccontare la culla del Rinascimento è sempre stato il mio sogno”

Vive ormai da dieci anni a Firenze e, grazie alla sua passione per la città, è riuscita in poco tempo ad avere successo sui social

Qui il link per seguire il canale whatsapp di FirenzeToday

Chi ci vive da sempre, spesso si abitua alla bellezza di Firenze. Una città probabilmente unica al mondo, piena di storia, arte e buon cibo, che ogni anno attrae milioni di turisti. C'è anche chi dall'altra parte del mondo sogna non solo di visitare il capoluogo toscano, ma di rimanerci a vivere. E' un po' quello che è capitato a Miriam Castillo Segoviano, conosciuta su Instagram come “mexicanlovesfirenze”. Nata in Messico, Miriam vive ormai da 10 anni a Firenze e, grazie alla sua passione per la città, è riuscita in poco tempo ad avere successo sui social, diventando una content creator seguita per i suoi consigli che spaziano dal mondo del food a quello della moda. 

“La mia attività come influencer è nata totalmente per caso – racconta Miriam -. In Messico ho studiato per diventare l'avvocata, e ho lavorato per una grossa azienda nel settore delle auto. Era un lavoro che mi stava stretto, quindi ho deciso di allargare la mia esperienza scegliendo di andare a vivere all'estero. Sono sempre stata innamorata dell'Italia, e Firenze mi sembrava la città perfetta per la sua storia, per il cibo... insomma per tutto”. 

Trasferitasi a Firenze, Miriam ha cominciato a lavorare nel settore degli affitti brevi. E' proprio qui che è uscita fuori la sua vena da content creator. “I miei clienti mi chiedevano sempre dei consigli sulla città: dove poter andare a mangiare "fiorentino", cosa visitare, gli eventi da seguire. Dovevo sempre essere informata. Così ho scelto la piattaforma di Instagram, dove i miei clienti potevano rimanere sempre aggiornati su cosa fare attraverso i video che registravo. Ho cominciato piano piano, poi un giorno ho scoperto che Eugenio Giani organizzava dei percorsi a musei chiusi con altri blogger di Firenze, una sorta di corsi di approfondimento per scoprire meglio le bellezze della città”.

Un incontro che ha cambiato la vita di Miriam, che è riuscita a partecipare a questi “corsi”, dove ha approfondito le sue conoscenze ed è entrata in contatto con altri content creator di Firenze che l'hanno aiutata a sviluppare il suo profilo, su cui oggi spiega - soprattutto in lingua spagnola -  i suoi contenuti. 

“Se ci pensiamo tutti siamo influencer – dice Miriam, riferendosi a chi spesso critica questo impiego -. Prima dell'avvento dei social, ognuno di noi si dilettava a fare l'influencer a telecamere spente, consigliando ad amici e conoscenti posti da frequentare. La differenza è che oggi il mondo si è evoluto e “influenzare” gli altri è diventata un'attività, che però deve essere curata nei minimi dettagli per avere successo”.

Tra i vari content creator c'è chi offre alle aziende dei pacchetti pre impostati, chi invece come Miriam propone la simpatia e la veridicità della sua persona. “Sotto questo punto di vista, quando qualcuno vuole collaborare con me, sa che va a collaborare con la Miriam che sono sempre stata e non con l'influencer. Vado molto “a braccio”, cerco di vivere a pieno le sensazioni per poi riportarle in maniera genuina a chi mi segue”. 

Una delle “minacce” per i content creator è quella dell'intelligenza artificiale. C'è chi la teme, chi invece pensa che nessun computer potrà mai sostituire il racconto genuino di una persona vera. “Non mi preoccupa, anzi – dice l'influencer – sono convinta che diventerà un ottimo strumento da utilizzare. Non penso che sia nata come un qualcosa per sostituire l'essere umano, ma bensì per aiutarci”. Al futuro Miriam guarda con fiducia, e con un sogno nel cassetto. “Diciamo che uno dei miei sogni l'ho già realizzato, ovvero quello di vivere a Firenze. L'altro sarebbe scrivere un libro sulla mia vita a Firenze, così da essere d'ispirazione ad altre ragazze che magari vivono all'estero e pensano di non potercela fare”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal Messico a Firenze, la vita da influencer di Miriam: “Raccontare la culla del Rinascimento è sempre stato il mio sogno”

FirenzeToday è in caricamento