rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
social

I giorni della merla, quali sono e perché si chiamano così

Freddo, vento, pioggia ecco perché gli ultimi giorni di gennaio si chiamano così

"Stanno arrivando i giorni della merla", in questi giorni vi capiterà di sentirlo spesso perché si tratta degli ultimi giorni di gennaio per alcuni sono il 29,30 e 31 gennaio, per altri il 30, 31 gennaio e 1 febbraio. Questi sono considerati i più freddi dell'anno, ma non sono solo credenze popolari, a dare ragione a nonni e modi dire sono le statistiche meteorologiche. Secondo i dati, quindi, i primi giorni dell'anno sono in media più miti, poi verso la fine di gennaio ecco che le temperature si abbassano.

Da cosa deriva il nome di "Giorni della Merla"?

Per il nome però non possiamo ricercare l'origine nelle statistiche bensì nella leggenda. Secondo questa credenza popolare i merli non erano neri, ma bianchi. Gennaio era invidioso del candore delle sue piume e così la tormentava con vento, pioggia, grandine e neve: la merla, quindi, per ingannare gennaio decise di nascondersi con tutta la famiglia per ripararsi dal freddo nei 28 giorni del mese. Gennaio ha scoperto questo "inganno" e così decise di chiedere tre giorni a febbraio per ingannare a sua volta la merla e farle patire un grande freddo. La merla quindi si trovò impreparata e fu costretta a ripararsi dentro ad un camino e quando, dopo tre giorni di tempesta, uscì era completamente nera. Ovviamente ogni regione ha le proprie variazioni.

Che tempo farà questo weekend?

L'ultimo fine settimana di gennaio, che coincide con i giorni della merla saranno altalenanti. La Toscana sarà interessata da rovesci, possibile vento forte e poi schiarite, per il 31 è prevista anche neve in appennino fino a 1100 metri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I giorni della merla, quali sono e perché si chiamano così

FirenzeToday è in caricamento