social

Giornata mondiale della Terra: Piero Pelù e la denuncia sui social

Da anni il cantante è attivo, anche sui social, per sensibilizzare i temi del riciclo e dell'amore per l'ambiante

Piero Pelù

Piero Pelù da anni è attento alla salvaguardia dell'ambiente, sono famose le sue partecipazioni e sponsorizzazioni delle raccolte dei rifiuti sulle spiagge per cercare di pulire i mari.

E così in occasione della Giornata mondiale della Terra non poteva non continuare la sua campagna di sensibilizzazione. Il tema scelto da Pelù è l'inquinamento dei dispositivi elettronici: "Giornata della Terra 2021. Il lato oscuro della tecnologia che avanza: gli scarti di cellulari e strumenti elettronici sono il tipo di rifiuti più in aumento sul pianeta, con enormi danni per l'ambiente e per la nostra salute. Secondo uno studio del 2017, ogni anno vengono prodotte quasi 50 milioni di tonnellate di rifiuti elettronici, e si stima che entro il 2030 saranno oltre 74 milioni. Ogni anno il grosso dei rifiuti è gettato in discariche, incenerito, scambiato illegalmente o trattato in modo non conforme agli standard. Solo il 17% dei rifiuti viene riciclato, il resto finisce in Africa, che sta diventando la discarica mondiale di questo fenomeno. La soluzione è il riciclo, perchè dato che la maggior parte dei cellulari non utilizzati è almeno in parte funzionale, il loro riciclo permette il recupero della quantità di materiali fino al 99%. In tutto il mondo sono sorte diverse campagne di sensibilizzazione che promuovono lo smaltimento sostenibile. Ma non basta! L’ideale sarebbe prevenire il problema, pensando alle esigenze di riciclaggio nel momento della progettazione di uno strumento elettronico".

Noi consumatori, intanto, possiamo fare qualcosa, informandoci su come attuare uno smaltimento sostenibile. Non solo oggi ma sempre, per garantire un futuro alla nostra Madre Terra e lasciare un pianeta vivibile alle generazioni future".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata mondiale della Terra: Piero Pelù e la denuncia sui social

FirenzeToday è in caricamento