rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
social

Gianna Nannini: la maglia firmata per Cristina Rosi e il sostegno per la raccolta fondi

Rosi si è svegliata da poco dal coma dopo due anni e in quell'occasione il marito le aveva fatto riascoltare le canzoni della Nannini, Cristina le sussurrò trovando per un momento un collegamento con il presente

Riparte la raccolta fondi per aiutare Cristina Rosi e la sua piccola Caterina. Il 23 luglio 2020 Cristina fu colpita da un infarto al settimo mese di gravidanza partorendo in condizioni di estremo pericolo per poi cadere in coma. Il marito Gabriele Succi si era messo in contatto con Gianna Nannini, a cui la moglie è tanto affezionata, chiedendo dei messaggi indirizzati a Cristina per aiutarla a ristabilire il contatto con la realtà.

Dopo quasi due anni Cristina si è svegliata e per la prima volta ha potuto finalmente incontrare Caterina, la sua bambina, per alcune ore. Mamma Cristina è poi tornata nella clinica dove sta proseguendo le terapie. Gianna Nannini fin da subito si è sentita particolarmente legata a Cristina e oltre ai messaggi è impegnata attivamente nella promozione della raccolta fondi che servono per le cure di mamma e bimba.

"Non so cosa succederà - ha raccontato Gabriele Succi - entrambe hanno problemi neurologici e non sono autosufficienti. Non riesco neppure a capire se mia moglie riconosce me ogni volta che la vedo. Lei sorride, sorride a tutti, e quando le metto le canzoni della Nannini, sembra cantarle a memoria, quindi vuol dire che ricorda". Quando Cristina si è svegliata dal coma, Gabriele le ha fatto ascoltare le canzoni della rocker e lei le ha sussurrate trovando per un momento un collegamento con il presente, Rosi prima del coma cantava spesso le canzoni di Gianna e per la famiglia avere il supporto dell'artista è un grande regalo.

La famiglia di Cristina ha bisogno di un sostegno per aiutarla a tornare stabilmente nella sua casa, vicina alla sua Caterina ed al marito Gabriele e proseguire le cure di cui ha bisogno quotidianamente. Per fare questo è necessario un'importante intervento che porti all'adeguamento degli spazi domestici, che garantisca attrezzature apposite e cure a domicilio.

Senza l'aiuto di tutti coloro che hanno contribuito alle cure di Cristina, forse tutto questo non sarebbe stato neanche immaginabile; adesso serve un ulteriore sforzo per fare in modo che Caterina e sua mamma possano finalmente condividere lo stesso tetto, sorridersi e stringersi forte come in questi due anni non è stato possibile.

Questo il link di GoFund per donare: https://gofund.me/e7b4094a.

gianna-nannini-raccolta-fondigianna-nannini-raccolta-fondi

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gianna Nannini: la maglia firmata per Cristina Rosi e il sostegno per la raccolta fondi

FirenzeToday è in caricamento