rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
social

96 anni fa nasceva la Fiorentina: storia e curiosità sulle origini del mito viola

Nata nel 1926, ancora oggi ci sono dibattiti sulla data effettiva della fondazione del club e sulla decisione del viola come colore ufficiale della squadra

Se abiti a Firenze e dintorni, non puoi definirti un fiorentino doc se non tifi Fiorentina. La maglia viola per i tifosi gigliati è quasi sacra, come se fosse una vera e propria religione da rispettare e da tramandare alle generazioni future. E ogni 29 agosto dell'anno a Firenze si celebra la nascita di questa fede, che ogni domenica fa gioire e soffrire allo stesso tempo migliaia di persone. Ma quando è nata effettivamente la Fiorentina? Correva l'anno 1926 quando il marchese Luigi Ridolfi Vay da Verrazzano fuse il Club Sportivo Firenze, di cui era presidente, e la Palestra Ginnastica Fiorentina Libertas, dando vita alla Fiorentina che conosciamo oggi. Negli anni passati però c'è sempre stata una piccola diatriba sulla data di nascita della società. Molti ancora oggi associano il compleanno della squadra viola al 26 agosto 1929 e non al 29 agosto.

Questo perché il 26 agosto 1929, in uno studio notarile, si tenne la prima assemblea plenaria a scopo preparatorio, per dissipare gli ultimi dubbi sull'unione tra il due club; questa data è storicamente associata alla fondazione dell'Associazione Calcio Firenze, sebbene l'atto costitutivo della nuova società si ebbe domenica 29 agosto, istituendo inoltre un consiglio direttivo composto da dieci consiglieri, equamente divisi tra le due società. 

In più, ad ingannare i fatti storici, come riferisce David Bini, presidente del Museo Fiorentina, che ha realizzato anche il libro "Fiorentina 1926/27 le origini",  fu una pubblicazione uscita sulla società intorno agli anni 60', che scrisse per errore di copia la data del 26' e non del 29', così come l'almanacco Panini, che riportò quest'errore per parecchi anni, fino a che non fu ritrovato un articolo della Nazione, dove si testimoniava di questa riunione del 26 agosto 1929 nella quale le due società (Club Sportivo e Palestra Ginnastica Fiorentina Libertas) partecipavano ancora come due realtà divise, e non come "Associazione Calcio Firenze", ovvero il primo nome ufficiale della squadra.

La nascita della maglia viola e il nome Fiorentina

Inizialmente la maglia dell'Associazione Calcio Firenze non era viola ma bensì con le “odiatissime” strisce. La società del marchese Ridolfi infatti aveva due strisce verticali di colore bianco e rosso, che simboleggiavano i colori delle due società da dove la Fiorentina è poi nata. Solo dal 22 settembre 1929 la squadra scese in campo con i colori viola, precisamente in un'amichevole con la Roma. La leggenda narra che il colore nacque da un lavaggio sbagliato delle casacche, ma in realtà fu scelto proprio dal marchese Ridolfi, che si innamorò delle maglie dell'Upjest, squadra ungherese di Budapest con la quale la Fiorentina fece un'amichevole nel finale del 1928. Il colore piacque al pubblico e non venne più cambiato. E il nome? Sebbene la nuova società fosse registrata al primo torneo del 1925/26  come "Associazione Calcio Firenze", per la prima gara di quel primo campionato la società assunse la denominazione di "Associazione Fiorentina del Calcio" per la maggiore assonanza con il nome completo della Libertas, in virtù del maggiore apporto di questo club nella fusione, divenendo nel 1927 "Associazione Calcio Fiorentina".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

96 anni fa nasceva la Fiorentina: storia e curiosità sulle origini del mito viola

FirenzeToday è in caricamento