Festa della Repubblica: le celebrazioni del 2 giugno

Il 2 giugno si celebra la festa della Repubblica, ecco gli eventi a Firenze

La festa della Repubblica quest'anno sarà celebrata in modo differente, ma sono molte le iniziative che renderanno omaggio al 74esimo anniversario della Repubblica Italiana.

Firenze si illumina con il Tricolore

Dai musei ai mercati: gli eventi per il ponte del 2 giugno

Molti musei fiorentini riaprono il 2 giugno: ecco il calendario

Le iniziative della Prefettura di Firenze

La prefetto di Firenze, Laura Lega, ha organizzato, per le ore 11:00 del 2 giugno, un collegamento via web con i parlamentari, i sindaci del territorio, le associazioni di categoria, le organizzazioni sindacali, gli ordini professionali e gli uffici statali periferici, nel corso del quale verrà letto il messaggio del presidente della Repubblica.

La giornata celebrativa sarà aperta dalla Deposizione della Corona in onore ai Caduti, che si svolgerà, alle ore 9:00 in piazza dell’Unità Italiana, in assenza di pubblico e con una ridottissima partecipazione delle autorità cittadine. Non si terrà, invece, la consueta cerimonia di consegna delle Onorificenze al Merito della Repubblica Italiana – OMRI.

Da segnalare, nell’ambito delle occasioni rievocative, l’iniziativa dell’Istituto Farmaceutico Militare di Firenze che ha predisposto una confezione celebrativa, contenente una mascherina facciale tricolore e un disinfettante alcolico per le mani di propria produzione. Estremamente intensa è stata l’attività profusa dal Farmaceutico per l’emergenza epidemiologica da Covid-19. L’Istituto ha avviato la produzione e la distribuzione di soluzioni disinfettanti, allestendo rapidamente un impianto per generare ingenti quantità di battericidi in grado di neutralizzare il coronavirus.

Infine, dalla serata illuminazione tricolore anche per Palazzo Medici Riccardi, sede della Prefettura di Firenze. L’iniziativa rientra nel progetto messo a punto dal Comune di Firenze per accendere di bianco, rosso e verde alcuni monumenti della città.

Festa della Repubblica a Scandicci

Martedì 2 giugno 2020 alle 10 In diretta Facebook sulle pagine Comune di Scandicci e Sandro Fallani Sindaco la Rete Musicale Toscana ReMuTo esegue l’Inno d’Italia con il contributo di 500 giovani musicisti delle scuole musicali toscane; l’Inno d’Italia sarà introdotto da un prologo di Paolo Hendel. A seguire “La musica unisce i ragazzi del mondo – l’Inno alla gioia” realizzato con i contributi video di 180 ragazzi tra i 5 e i 18 anni di 15 scuole e 4 orchestre di 12 paesi del mondo, riuniti nella World Children’s Orchestra (Orchestra dei ragazzi del mondo). Per l’Italia sono state coinvolte le città di Villasanta, Altamura, Roma e Scandicci.

Festa della Repubblica a Empoli

Da anni la Festa della Repubblica Italiana a Empoli acquista anche un altro valore aggiuntivo e di importante significato. Il sindaco Brenda Barnini e l’amministrazione comunale hanno abbinano alla Festa del 2 giugno una cerimonia che va a coinvolgere tutti i nuovi cittadini italiani empolesi, ovvero coloro che nell’ultimo anno solare hanno ricevuto la cittadinanza italiana. Una grande città è quella che promuove e valorizza le sue differenze e al contempo crea appartenenza alla comunità. Acquistare la cittadinanza italiana significa fare parte integrante della comunità. Purtroppo quest’anno a causa della drammatica emergenza sanitaria dovuta al COVID–19 non saranno organizzate manifestazioni pubbliche per celebrare la ricorrenza.

Tuttavia sindaco e giunta hanno voluto comunque che la ricorrenza istituzionale si svolgesse, facendosi sentire vicini ai nuovi concittadini con la consegna a domicilio una lettera e una copia della Costituzione Italiana, la stessa copia che avrebbero ricevuto nella cerimonia che negli ultimi anni si è tenuto al Cenacolo degli Agostiniani. Le Costituzioni saranno consegnate tra il 30 maggio e il 1 giugno.

Festa della Repubblica a Barberino Tavarnelle

La Costituzione italiana arriva direttamente a casa dei neodiciottenni. Il Comune di Barberino Tavarnelle, che in occasione della Festa della Repubblica italiana osserva ormai da anni la tradizionale consegna di una copia del documento ai giovani in piazza o in sala del Consiglio comunale, decide di invertire il percorso e avvicinare i principi della Costituzione a coloro che raggiungono la maggiore età, portandola a domicilio, presso la residenza di ciascuno, tramite mezzo postale o consegna a mano.

Considerata l’emergenza sanitaria in corso e la straordinarietà del momento che stiamo vivendo, la ricorrenza istituzionale del 2 giugno, assume un particolare significato: il documento su cui si fondano i principi della democrazia e della legge dello Stato italiano, frutto del lavoro delle madri e dei padri costituenti, diventa un ‘dispositivo di protezione” etico e morale, individuale e collettivo, da applicare nella quotidianità per i giovani che si preparano ad entrare nella vita pubblica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In aggiornamento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Enoteca Pinchiorri: l'asta delle bottiglie ha fruttato più di 3 milioni di euro

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 14 settembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Lavoro: posto fisso in Comune, concorso a Empoli

  • Crisi Coronavirus, la Cgil: "Hotel Villa La Vedetta chiude, 15 dipendenti a casa"

  • Sesto Fiorentino: scivola in bagno e batte la testa, muore 12enne

  • Caso positivo di Covid alla Dino Compagni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento