menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ferrari al Mugello, una gara importante. La grande festa per i mille GP in piazza della Signoria

La Ferrari si prepara alla sfida al Mugello con una festa in piazza della Signoria. Per Firenze, oltre all'investimento di più di 200mila euro per l'evento, un regalo speciale: la vendita all'asta di una Ferrari celebrativa

Le modelle e gli abiti di Dolce & Gabbana hanno da poco lasciato la passerella fiorentina, ma la città gigliata non dorme mai, anzi vuole partire in quinta e si prepara ad accogliere, questo fine settimana, i rombanti motori delle Ferrari. Domenica, per la prima volta, il circuito di Scarperia, ospiterà una manifestazione di Formula Uno. In città non poteva mancare un evento d'inaugurazione e così piazza della Signoria e Palazzo Vecchio si tingeranno di rosso.

La casa del Cavallino ha scelto una delle piazza simbolo della città per il suo evento esclusivo (per cui ha investito 200mila euro per Palazzo Vecchio ai quali andrà a sommarsi il prezzo del suolo pubblico) dal quale però il pubblico non sarà completamente escluso. Una parte della piazza, nelle vicinanze dell'Arengario, sarà delimitata per gli ospiti di Ferrari (tra cui piloti, ex piloti, John Elkann, Piero Ferrari e numerosi dirigenti) e gli spettacoli che avranno inizio alle 21:00. Il resto della piazza sarà ad accesso libero e sarà consentito il transito a chi ne avrà necessità. La capienza massima, per i partecipanti esterni, è di 500 persone che potranno guardare l'evento - i cui dettagli non sono stati svelati - dai maxi schermi che saranno posizionati in piazza.

"Per noi è un grande piacere essere a Firenze. Quello di domenica sarà il primo evento internazionale aperto al pubblico in Italia - ha spiegato Mattia Binotto, team principal della Ferrari, durante la conferenza stampa di presentazione dell'evento - festeggeremo prima in piazza della Signoria e poi al Mugello il traguardo dei 1.000 Gran Premi della casa di Maranello".

L'impatto economico, sia per il sindaco Nardella che per Binotto, non è quantificabile al momento, ma quello mediatico sarà enorme. "Si tratta del primo Gran Premio a porte aperte e l'evento in piazza sarà visibile anche su Sky UK" ha aggiunto commenta Binotto. "Sono già più di 3mila le camere d'hotel prenotate - ha aggiunto il sindaco Dario Nardella -, ma non è ancora possibile affermare quale e quanto sarà l'impatto commerciale".

"La pista del Mugello cambierà poco, ma la pista ha caratteristiche molto diverse da quelle sulle quali abbiamo appena corso e per questo speriamo di fare meglio di quello che abbiamo fatto in precedenza. Il Mugello lo conosciamo molto bene per averci svolto molti test - ha spiegato Binotto. Con Michael Schumacher venivamo spessissimo a provare. E' una pista bellissima, molto impegnativa e veloce che piace tantissimo ai piloti che ci hanno corso".

La festa in piazza della Signoria

Sabato 12 settembre in piazza si svolgerà l'evento del Cavallino dove saranno esposte vetture stradali, storiche e una showcar con una livrea celebrativa che sarà venduta all'asta da Sotheby's e i cui proventi saranno donati alla Regione Toscana e in particolare alla città di Firenze, questi fondi andranno a finanziare un progetto no profit sul quale però non si hanno maggiori informazioni.

L'evento sarà visibile da un pubblico ristretto in loco, circa 500 persone, ma sarà possibile seguirlo in diretta su Sky Uk, Sky Italia e sui profili social - e sulle piattaforme online - di Ferrari. Saranno rispettate, e fatte rispettare, le norme anticovid.

L'esposizione delle vetture iconiche della Rossa, ma anche quelle della gamma Ferrari del 2020, resteranno in mostra, aperta a tutti, la giornata di domenica 13, "invitiamo cittadini e turisti a godere della bellezza delle auto" ha commentato il sindaco Nardella.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento