Domenica, 17 Ottobre 2021
social

L'anno farulliano continua nel 2021 tra incontri, libri e concerti

Le celebrazioni dell'anno farulliano hanno fatto e continueranno a fare il giro del mondo

150 concerti per oltre 300 artisti coinvolti in 70 luoghi in Italia, in Europa e nel mondo - da Fiesole a Madrid, dalla Colombia a Firenze passando per Cagliari e Montepulciano - più di 8.000 persone coinvolte dal vivo e 15.000 visualizzazioni per gli eventi online. Sono i numeri di Farulli 100, le iniziative che, nel centenario della nascita di Piero Farulli, il 2020, hanno ricordato e omaggiato uno tra i maggiori musicisti italiani di tutti i tempi, violista per oltre trent’anni del celebre Quartetto Italiano, imprescindibile punto di riferimento musicale e culturale oltre che didattico, fondatore della Scuola di Musica di Fiesole.

“Il viaggio musicale dell’anno ‘farulliano’ – si legge in una nota diffusa dagli organizzatori – continua nel corso del 2021 con incontri, pubblicazioni e concerti per recuperare quegli eventi che non si sono svolti a causa dell’emergenza sanitaria e perché il messaggio di Piero Farulli prosegue il suo percorso con nuovi eventi in programma: le pubblicazioni di libri fra cui “Scritti di Piero” a cura di Gregorio Moppi e “Studi su Piero” di Maurizio Agamennone; i concerti omaggio in varie città d’Italia e la presentazione del documento-appello prodotto a seguito del Convegno internazionale che si è tenuto a dicembre che sarà inviato ai ministri dell’Istruzione, dell’Università e dei Beni culturali per sostenere l’introduzione della musica come pratica attiva nelle scuole di ogni ordine e grado, a partire dalla scuola materna”.

Il percorso per tappe di Farulli 100 è stato presentato all’Altana di Palazzo Strozzi a dicembre 2019 e inaugurato ufficialmente a Palazzo Vecchio di Firenze il 13 gennaio 2020, proprio il giorno della nascita del musicista, con l’evento “Tanti Auguri Maestro” (nel Salone dei Cinquecento).  Molti gli eventi e concerti in tutto il mondo che hanno caratterizzato un programma originale e unico come le esibizioni dell’Accademia di Santa Cecilia con Luigi Piovano, Avi Avital, Antonio Pappano e Janine Jansen; le celebrazioni al ViolaFest di Cagliari e l’omaggio dei Quartetti d'archi della Escuela Superior de Música Reina Sofia di Madrid. E poi i concerti di Daniele Gatti; di Capodanno della Scuola di Musica di Fiesole al Maggio Musicale Fiorentino e di Spira Mirabilis con Lorenza Borrani (a Formigine, Modena) e l’esibizione con l’Orchestra della Toscana al Teatro Verdi di Firenze, di Gabriele Ferro con l’orchestra del Teatro Massimo di Palermo.

Farulli 100 è entrato virtualmente nelle case con una serie di incontri virtuali (dal 17 al 26 giugno) dal titolo “L’Universo di Piero”, un ciclo curato dal giornalista e storico della musica Sandro Cappelletto con interviste a Salvatore Accardo, Lorenza Borrani, Sergio Cofferati, Pavel Vernikov e Simone Gramaglia del Quartetto di Cremona. Non sono mancati gli eventi con la Scuola di Musica di Fiesole come la Festa della Musica (21/06) al Teatro Romano di Fiesole e la partecipazione ai festival come al Ravenna Festival con il Quartetto Nous. Il viaggio “farulliano” nel mondo è proseguito poi in Colombia con il “Concierto en homenaje al Maestro Piero Farulli” - organizzato dalla Fondazione Margùz, - fino a Montepulciano (Siena) in programma con un evento allo storico Cantiere Internazionale d’arte, dove è stato conferito il Premio “Vittorio Emanuele Rimbotti per l’inclusione” all’ensemble “7insiemeperPiero”. Dalla Toscana a Parma con la Filarmonica Arturo Toscanini e il Coro del Teatro Regio con il direttore Roberto Abbado. fino in Germania con l’omaggio di Diemut Poppen e la tourneè del Sestetto Stradivari.

L’anno farulliano torna a Fiesole, a settembre, per l’intestazione del Largo antistante al nuovo Auditorium del Comune di Fiesole a Piero Farulli (con una targa) e arriva al culmine delle iniziative con il Concorso Internazionale per Quartetti D’Archi Junior (ottobre), unico al mondo nel suo genere, e il Convegno Internazionale "Formazione 2020: Musica e Conoscenza” (dicembre), entrambi on line.

Il convegno di tre giorni, che ha ottenuto “L’Alto Patronato del Presidente della Repubblica”, ha visto la partecipazione, tra gli altri, del compositore e didatta palestinese Ramzi Aburedwan, del fisico Francesco Pavone, dei neuro-scienziati Katrin Amunts e Jean Pierre Changeux, delle star del violino Pavel Vernikov e Salvatore Accardo, del pianista e direttore della Scuola di Musica di Fiesole Alexander Lonquich, l’esibizione del Quartetto di Cremona e il saluto del Maestro Riccardo Muti. Il convegno ha riscosso un notevole grande successo di pubblico: oltre 10 mila visualizzazioni in tre giorni e 3500 iscritti da ogni parte del mondo.

Il volume “La linea fiesolana: la felice utopia di Piero Farulli” (Nardini Editore) a cura di Eleonora Negri, presentato on line il 13 gennaio, è il primo di tre lavori rispettivamente a cura di Maurizio Agamennone e Gregorio Moppi (in collaborazione con l’Università di Firenze e che vedranno la luce in estate 2021) su la complesso dimensione del messaggio culturale del Maestro. Eleonora Negri lo illumina attraverso gli interventi di chi lo ha conosciuto da vicino, dei testimoni della sua attività di concertista, didatta e operatore culturale. RAI5 ha dedicato a Piero Farulli un docufilm realizzato da Roberto Giannarelli, “Piero Farulli e la Scuola di Musica di Fiesole”. 

Il Comitato Nazionale per le Celebrazioni del Centenario della nascita di Piero Farulli, presieduto dal dottor Gianni Letta , tesoriere Marco Parri, riunisce alcune fra le più illustri istituzioni scientifiche e musicali del nostro Paese: Accademia Musicale Chigiana; Accademia Nazionale di Santa Cecilia; Associazione Amici della Musica di Firenze; Associazione le Dimore del Quartetto; Associazione Piero Farulli -la musica un bene da restituire ONLUS; Comune di Fiesole, Conservatorio Luigi Cherubini; Fondazione Orchestra Regionale Toscana; Fondazione Scuola di Musica di Fiesole; Fondazione CR Firenze; Società del Quartetto di Milano; LENS Laboratorio Europeo di Spettroscopia Non Lineare; Scuola Normale Superiore e Teatro del Maggio Musicale Fiorentino.

Il progetto si avvale di un “Comitato d’Onore” composto da: Salvatore Accardo, Roberto Abbado, Giorgio Battistelli, Lorenza Borrani, Quartetto di Cremona, Michele dall’Ongaro, Gabriele Ferro, Daniele Gatti, Bruno Giuranna, Maureen Jones, Giacomo Manzoni, Riccardo Muti, Trio di Parma, Maurizio Pollini, Maria Tipo, Fabio Vacchi, Pavel Vernikov e Renato Zanettovich.

Il progetto “Farulli 100 ha ottenuto il patrocinio di Regione Toscana, Città Metropolitana di Firenze, Comune di Firenze, Università degli Studi di Firenze e LENS Laboratorio Europeo di Spettroscopia Non Lineare. È realizzato con il contributo di MiBACT, Fondazione CR Firenze, Fondazione Alimondo Ciampi e con il sostegno di Unipol, Terna, Enel, Intesa Sanpaolo, Poste Italiane, Erasmus + Agenzia Nazionale Indire e Unicoop Firenze, in collaborazione con il Ministero dell'Istruzione - Comitato nazionale per l'apprendimento pratico della musica, Scuola di Musica di Fiesole e Giunti Scuola. Media partner Il Giornale della Musica.

www.farulli100.com

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'anno farulliano continua nel 2021 tra incontri, libri e concerti

FirenzeToday è in caricamento