menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

I cantucci, i panni da lavare e il giornale: le nuove "Edicole a km-zero"

Pasticcini, creme, saponi e coltelli da affilare: la nuova vita delle edicole toscane

Andare a prendere il giornale e portarsi a casa un pacco di cantucci o i panni lavati dalla lavanderia. Edicola km-zero è il progetto dell'azienda distributrice di giornali e libri Giorgio Giorgi srl ed è stato presentato a Palazzo Strozzi Sacrati, sede della presidenza della Regione, dal presidente della Toscana Eugenio Giani e da Gabriella Giorgi, figlia del fondatore della Giorgio Giorgi srl.

Le edicole saranno dei veri e propri punti di riferimento per usufruire di alcuni servizi talvolta poco facilmente raggiungibili come ad esempio l'arrotino. "Le edicole sono state importanti durante la pandemia - spiega Gabriella Giorgi - hanno avuto un ruolo sociale anche come punto di distribuzione delle mascherine e dei libri scolastici. Questa esperienza ci ha convinti ancora di più della necessità di trasformare il loro ruolo, arricchendo l'offerta con altre categorie merceologiche e con servizi. Abbiamo iniziato a sperimentare il progetto 'Edicola Km 0' con successo nei 400 punti vendita a noi collegati - ha aggiunto - ma il nostro obiettivo è raggiungere il maggior numero possibile delle 2000 edicole toscane".
 
Grazie a 'Edicola km 0' in edicola potranno essere acquistati o ritirati prodotti di vario tipo, tutti rigorosamente di qualità e made in Tuscany. Da creme e saponi, al vino, a specialità agroalimentari e di pasticceria. "Per alcune tipologie merceologiche, come il cibo - aggiunge Giorgi - non era possibile la vendita in edicola, per cui i prodotti vengono acquistati dai clienti sul nostro sito e ritirati in edicola. Lo stesso principio vale per i servizi: è già attivo nelle edicole del nostro circuito quello di affilatura coltelli, che riscuote un grande successo. Il cliente porta il coltello da affilare la mattina e lo riprende affilato il giorno successivo. Un servizio analogo è partito per la lavanderia ed abbiamo in mente molto altro. La nostra idea è quella di trasformare l'edicola in un punto di riferimento per la comunità, un luogo in cui le persone possono trovare risposta a svariate necessità ed in questo modo incentivare anche l'acquisto di giornali, riviste, libri sostenendo la diffusione dell'informazione e della cultura".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento