menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La statua di Dante in Santa Croce

La statua di Dante in Santa Croce

Dante, a 700 anni dalla sua morte: mostre, incontri, cammini, Benigni al Quirinale e un film sul Sommo Poeta

Un anno dantesco difficile ma non per questo meno ricco di iniziative. Incontri, dibattiti, mostre, un film, diretto da Pupi Avati, e anche uno spettacolo di Benigni al Quirinale annunciato dal ministro Franceschini

Pupi Avati e il film sulla vita di Dante, Benigni che legge la Divina Commedia al Quirinale, una grande mostra alle Scuderie del Quirinale, il cantiere del nuovo museo della lingua italiana, qui a Firenze, i "Cammini" danteschi, i restauri del Cenotafio dantesco nella nostra città e le letture perpetue della Commedia sopra la tomba del poeta a Ravenna. Ma ancora spettacoli, mostre, eventi online e non (che si spera possano essere goduti veramente in presenza), laboratori, una sorta di maratona dantesca che vedrà unirsi Firenze, New York e tutto il mondo nella lettura della Divina Commedia ed anche l'analisi del Dna di Cangrande I, condottiero veronese noto perché fu amico e protettore del Sommo Poeta, per scoprire il motivo della sua morte.

Il Ministro Dario Franceschini ha presentato in conferenza stampa alcune delle principali iniziative in occasione dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri, con lui presenti anche il Presidente del Comitato dantesco, Carlo Ossola, il Segretario Generale del Comitato, Maria Ida Gaeta, il Presidente delle Scuderie del Quirinale, Roberto De Simoni, il Sindaco di Firenze, Dario Nardella, il Sindaco di Ravenna, Michele de Pascale, il Sindaco di Verona, Federico Sboarina e Silvia Calandrelli, Presidente di Rai Cultura.

Benigni torna a leggere Alighieri

Il primo grande evento ad essere stato annunciato è quello della lettura in Quirinale di un canto della Divina Commedia. Chi, se non Roberto Benigni poteva ricoprire il ruolo del cantore? E così Roberto alla presenza del Presidente della Repubblica leggerà uno dei canti "Non sveliamo quale, sarà una sorpresa" ha spiegato Silvia Calandrelli. 

Lo spettacolo, in diretta, è previsto il 25 marzo (giorno del Dantedì) su Rai 1 alle 19:15.

Tra gli eventi televisivi da non perdere anche il concerto dell'Orchestra della Rai dedicato a Dante, trasmissioni e documentari che saranno trasmessi sui tre canali principali della Rai ed anche su Rai Cultura.

Screenshot_20210306-121412_YouTube-2

Il film di Pupi Avati

Che Pupi Avati volesse girare un film su Dante Alighieri era noto, ma finalmente l'ufficialità è arrivata. Calandrelli ha affermato infatti che "Nell'anno in cui si tengono le celebrazioni dantesche, ci sarà anche il grande lavoro che RaiCinema sta realizzando con il maestro Avati". Sarà un film mastodontico in quanto racconterà la vita del Sommo Poeta.

Roma, la grande mostra alle Scuderie del Quirinale

La mostra si intitolerà Inferno e sarà aperta dal 5 ottobre al 9 gennaio, Mario De Simoni, presidente delle Scuderie, ha spiegato l'evento in conferenza: "Il mondo dell’Inferno sarà raccontato attraverso la fortuna dell’iconografia con 180 opere da oltre 80 prestatori in tutto il mondo, che accompagnano la potenza visionaria dei versi di Dante, con un ricco denso programma di eventi collaterali. La cura del progetto è affidata a Jean Clair, grande intellettuale. La mostra vuole richiamare l’eco universale di Dante come creatore della nostra lingua e ma anche nostro scrittore universale e summa delle culture del tempo, buona parte dei fondamenti dell'Europa possono essere ricordotti a Dante", ricorda De Simoni. "Le dieci sale illustreranno il viaggio dantesco dal Medioevo al Rinascimento al Barocco, saranno rappresentati i tormenti romantici dell’800, la psicanalisi del ‘900 ed anche le Guerre Mondiali. La mostra si chiude con l'evocaizone dell'idea di salvezza che Dante affida all'ultima cantica dell'Inferno 'E quindi uscimmo a riveder le stelle'».

700 Dante: il calendario degli eventi

Carlo Ossola e Maria Ida Gaeta del Comitato scientifico dantesco hanno illustrato alcune delle iniziative presenti nel ricco programma di eventi dedicati a Dante, in totale sono 100 gli eventi finanziati con un totale di 2milioni e 600 mila: "I fondi stanziati inizialmente per le celebrazioni di Leonardo (2019), Raffaello (2020) e Dante erano di 1 milione, il ministero ha raddoppiato i fondi" ha spiegato Ossola.

Tra gli eventi convegni di accademie e università, cicli d'incontri con personalità nazionali e internazionali a cura di associazioni e circoli locali, "Piazza Dante comitati in rete" il progetto che unisce 43 festival culturali in tutta Italia, "Commedia Divina" dell'Associazione teatrale pistoiese che rielaborerà le trasposizioni teatrali di Inferno, Purgatorio e Paradiso realizzate da Sanguinetti, Luzi e Giudici. Dante sarà presente all’Expo di Dubai in collaborazione con l’Istituto di Cultura italiana, degna di nota la mostra sulle edizioni tradotte in arabo di Dante.

Firenze, gli eventi dedicati a Dante

Il sindaco Nardella ha raccontato i più importanti eventi legati a Dante che si svolgeranno in città, prima però ha ricordato il museo della Lingua italiana spiegando che è stato progettato con "i criteri più innovativi, anche digitali, nel complesso monumentale di Santa Maria Novella, nel cuore di Firenze".

Il 25 marzo, il Dantedì, sarà concluso il restauro del Cenotafio nella chiesa di Santa Croce, a cura dell’Opera Santa Croce e il Fec. Nello stesso giorno un'iniziativa social che unirà Firenze al mondo intero grazie a Dante: con la Dante Society of America e la New York University è stata organizzata una "call to action che inviterà, chiunque voglia da ogni parte del pianeta, a leggere il proprio brano preferito della Divina Commedia. L'evento si aprirà con un saluto in streaming da Firenze, in piazza Santa Croce, e da New York dal Dante Park". Sempre il 25 marzo sarà lanciata l'applicazione dedicata a Dante che sarà "un mix tra informazioni culturali e turistiche che uniranno Firenze e Ravenna". E poi incontri con Mus.E e l'Accademia della Crusca, eventi dedicati a Dante e ai poeti del Novecento, la mostra al Bargello 'Onorevole E Antico Cittadino Di Firenze. Il Bargello per Dante' (dal 23 marzo) con l'esposizione del L’Albero della Vita, di Pacino di Buonaguida prestata da La Galleria dell'Accademia. Il concerto della Dante-Symphonie di Franz Liszt al Maggio Musicale Fiorentino. 

Il teatro della Toscana proporrà 'Inferno' un progetto con la regia di Bob Wilson; l'Institut Français proporrà una Lectura Dantis; le biblioteche Medicea Laurenziana, Riccardiana e Nazionale dedicheranno a Dante una mostra articolata nelle tre sedi dedicata al patrimonio librario dantesco. A settembre, poi, la seconda mostra al Bargello 'La mirabile visione. Dante e la Commedia nell'immaginario Simbolista' dedicata alla complessa percezione della figura di Dante e della Divina Commedia nel contesto letterario tra Otto e Novecento. La mostra intende presentare una selezione di opere che, dalle correnti naturaliste agli influssi europei del Simbolismo, narrino lo straordinario catalogo di immagini – sublimi, mistiche e oniriche – che il poema dantesco offriva al mondo dell’arte.

Molti altri sono gli appuntamenti danteschi a Firenze e in Toscana visibili sul sito 700Dante.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento