rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
social Centro Storico / Piazzale degli Uffizi

Corridoio Vasariano: durante i lavori rinvenute sepolture

Gli Uffizi hanno confermato che l'apertura al pubblico dovrebbe avvenire comunque entro l'anno

L'apertura al pubblico del Corridoio Vasariano potrebbe slittare. Ad affermarlo è stato Andrea Pessina, soprintendente Archeologia, belle arti e paesaggio per la Città metropolitana di Firenze, che ha spiegato come i lavori "subiranno una lieve dilatazione perché noi siamo impegnati in scavi archeologici che si stanno facendo nel cortile delle Cacce, dove trova collocazione l'impianto di riscaldamento. Qui abbiamo trovato delle sepolture e altre strutture e abbiamo deciso di allargare gli scavi, e ora siamo impegnati in questa fase".

L'avanzamento dei lavori sul Corridoio, secondo Pessina, subirà quindi un ulteriore ritardo che va ad aggiungersi a quello che hanno subito tutti i cantieri: "Come tutti i cantieri ha risentito della crisi e delle difficoltà di approvvigionamento, ma i lavori non si sono mai fermati", ha aggiunto Pessina. Dalle Gallerie degli Uffizi fanno però sapere che "la ditta incaricata dei lavori per lo svolgimento degli scavi ha garantito che gli stessi, di per sè, non comporteranno un rallentamento al cantiere del Corridoio Vasariano la cui riapertura, come precedentemente annunciato, dovrebbe avvenire entro la fine di quest'anno".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corridoio Vasariano: durante i lavori rinvenute sepolture

FirenzeToday è in caricamento