rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Dalla Puglia con passione / Centro Storico / Piazza di Madonna degli Aldobrandini

Dal Salento a Firenze: il fritto dei "Fratelli di mare" di fronte alle Cappelle Medicee

Un nuovo street food a Firenze

Baccalà fritto, paninetti di mare e crostini di pomodoro con le alici di Mario, pochi piatti ma gustosi e con il pesce pescato direttamente in Salento. Questa è la formula dei "Fratelli di mare": Silvia, Alessandro e Pierluigi Coppola. Il mare ce l'hanno nel sangue e stanno seguendo le orme del padre, Mario, pescatore da tutta una vita e che insieme ai figli è proprietario, oltre che della pescheria che porta il pesce fresco a Firenze con camion refrigerati, di un ristorante a Tricase Porto, una piccola frazione del comune di Tricase in provincia di Lecce.

Ma come è arrivato il Salento in Toscana e per la precisione di fronte alle Cappelle Medicee fiorentine? Silvia da otto anni vive in città, la sua abitazione è nel centro storico fiorentino e da qualche tempo stava pensando di portare un po' delle sue radici nel capoluogo toscano.

Nei mesi scorsi erano nate delle polemiche legate alla posizione dell'attività, ma i fratelli Coppola non hanno voluto dargli troppo peso anche perché Silvia ricorda bene quali fossero le condizioni del precedente chiosco.

fratelli-mare-chiosco-cappelle-medicee-4

"Qui prima c'era un chiosco che faceva il kebab, lo abbiamo preso in gestione noi e lo abbiamo trasformato in uno street food di pesce - racconta Silvia a FirenzeToday - Lo abbiamo preso che era in condizioni fatiscenti, lo abbiamo completamente rifatto, tinteggiato e adesso serviamo i prodotti della nostra terra". "Non vogliamo fare concorrenza al lampredotto, non ce lo sogneremmo mai, ma pensiamo di poter coesistere" aggiunge sorridendo Silvia.

Sono aperti solo da sabato, 15 gennaio, ma alcuni clienti sono già tornati più di una volta per assaggiare le loro specialità. "Non sono molte le persone in giro, ma quelle che passano di qua sono incuriosite e abbiamo avuto una buona risposta, tutti notano la qualità della materia prima che viene conservata in un magazzino con celle frigorifere a pochi metri dal chiosco" spiega ancora Silvia.

Fratelli di mare è aperto tutti i giorni, tranne il lunedì, dalle 12:00 alle 20:30, al momento i piatti in menù non sono molti, ma sono preparati sul momento. Si può gustare il pane con il polpo all'arrabbiata, baccalà fritto con o senza pane, il "fritto senza spine per i vagabondi" (totani, calamari, gamberi e paranza) e pane, pomodori e alice di Mario (il papà).

20220121_152135

fratelli-mare-chiosco-cappelle-medicee-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal Salento a Firenze: il fritto dei "Fratelli di mare" di fronte alle Cappelle Medicee

FirenzeToday è in caricamento