Venerdì, 24 Settembre 2021
social

Olimpiadi, l'argento di Firenze: chi è Lorenzo Zazzeri il nuotatore artista

Zazzeri e la staffetta che ha fatto la storia del nuoto italiano. Chi è l'atleta

Un sogno diventato realtà a Tokyo, la conquista di un argento che pesa. Per la prima volta nella storia delle Olimpiadi l'Italia è arrivata seconda alla 4x100 stile libero. Prima degli Azzuri solo gli Stati Uniti con 3'08"97, dopo di noi (3'10"11, record italiano) l'Australia con 3'10"22. In questa specialità olimpica avevamo trionfato solo nel 2004 con il bronzo di Massimiliano Rosolino, Filippo Magnini, Simone Cercato ed Emiliano Brembilla nella 4X200.

Olimpiadi 2020: l'argento di Zazzeri e compagni

Ad abbracciare per primo l'acqua è stato Alessandro Miressi per passare il testimone a Thomas Ceccon. Per terzo si tuffa il nostro Lorenzo Zazzeri e per alcuni secondi siamo stati in testa alla gara raggiungendo e superando gli States. L'ultimo sforzo è stato di Manuel Frigo. Il resto, si può dire, è storia. Ma chi è il fiorentino Lorenzo Zazzeri?

Zazzeri: le difficoltà durante il lockdown

Zazzeri: una vita tra pennelli e costumi

"Farò una foto del podio e la ridipingerò per darne una copia ad ognuno di noi. Che stile? Iperrealista. È un risultato che non era realizzabile neanche nei sogni più lontani. Abbiamo scritto una pagina bellissima per lo sport italiano. Sono davvero emozionato" questo il commento di Zazzeri dopo la vittoria. Un modo intelligente per unire le sue passioni. Lorenzo Zazzeri, infatti, oltre ad essere un campione olimpico è anche un artista. Nel 2017 ha partecipato alla Florence Biennale d'arte contemporanea, che ogni due anni si svolge alla Fortezza da Basso. 

La sua opera, in linea con il tema della manifestazione, rappresenta un giovane ragazzo che viene obbligato a mangiare una bottiglia d'acqua di plastica. "La composizione vede una mano adulta con un anello, allegoria delle generazioni che si sono susseguite al potere e che stanno trascurando il nostro pianeta. Il bambino terrorizzato rappresenta il futuro a cui rischiamo di andare in contro: un'epoca che ci vedrà costretti a cibarci dei nostri stessi rifiuti" spiega lo stesso Zazzart, suo nome d'arte anche su Instagram.

florence-biennale-2017794

Il 26enne ha iniziato a nuotare da giovane raccogliendo in breve tempo risultati promettenti anche in maglia azzurra. La prima convocazione per gli Eurojunior è del 2012; nel 2018, a Glasgow, è arrivata la consacrazione con il primo podio senior e, nello stesso anno, ai Mondiali in vasca corta partecipa a 4 gare conquistando il bronzo nella 4x50 nuotando in 20''57 e realizzando, con Santo Condorelli, Andrea Vergani e Alessandro Miressi (anche lui argento olimpico), il nuovo record italiano (1'22''90). 

Zazzeri è laureato in scienze motorie ed è fidanzato con Emiliana Greco. Per Lorenzo, che il 9 agosto compirà 27 anni, quella di Tokyo è la prima Olimpiade, un battesimo del fuoco sicuramente emozionante. "Un'emozione indescrivibile, che ho sempre sognato fin da bambino. Stringere questa medaglia tra le mani è bellissimo, non ho parole abbiamo fatto la storia! Abbiamo iniziato alla grandissima questa olimpiade e sono felice di far parte di questo gruppo" ha dichiarato ai microfoni Rai dopo la premiazione.

I complimenti del mondo dello sport e della politica

Il presidente del Coni, Giovanni Malagò, ha commentato la medaglia della staffetta e quella di bronzo di Nicolò Martinenghi nei 100 rana: "Due medaglie pesantissime. Se quella di Nicolò Martinenghi potevamo aspettarcela quella d'argento della 4x100 stile libero è leggendaria. I ragazzi sono stati bravissimi tutti".

"È una bella giornata, l'argento della staffetta 4x100 è storico e per nulla scontato, come il bronzo di Martinenghi. Tutti i ragazzi sono stati bravi. Noi miravamo in alto e l'argento va bene, gli americani non erano avvicinabili", queste le parole del presidente della Federazione Italiana Nuoto (Fin) Paolo Barelli.nardella-zazzeri

Il sindaco di Firenze, Dario Nardella, ha fatto i suoi complimenti a Lorenzo da parte di tutta la città pubblicando su Instagram una storia: "Lorenzo ha portato Firenze sul podio e ci ha regalato un’emozione fortissima. Non vediamo l’ora di festeggiarlo al suo ritorno".

"Un fiorentino della Rari Nantes Florentia è stato decisivo per scrivere una pagina storica dello sport italiano. Siamo orgogliosi di Lorenzo - ha dichiarato l'assessore Cosimo Guccione - era il terzo staffettista ed è stato autore della frazione più veloce. Una medaglia meritata insieme ai tutti i suoi compagni. Un risultato che Zazzeri ha costruito allenandosi a Firenze, in un impianto comunale". 

"Filippo Megli, Matteo Restivo e appunto Lorenzo Zazzeri sono gli atleti cresciuti in riva d'Arno che stanno partecipando alle Olimpiadi di Tokyo. Firenze dopo tanti anni grazie alla Rari Nantes Florentia, società dove hanno imparato a nuotare migliaia di fiorentini, è rappresentata alle Olimpiadi di Tokyo da ben tre atleti. A tutti loro, anche i rinnovati auguri per una splendida Olimpiade" queste le parole del presidente del consiglio comunale di Firenze Luca Milani.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Olimpiadi, l'argento di Firenze: chi è Lorenzo Zazzeri il nuotatore artista

FirenzeToday è in caricamento