social

I campi di lavanda da visitare a Firenze e in Toscana

Non solo la Provenza, anche l'Italia ha il suo distretto della lavanda

Profumata, bella e utile. E' la lavanda, che in questo periodo tinge di viola intere distese di campi. Pensando a questa pianta viene subito in mente il territorio della Provenza, in Francia. Ma anche in Toscana ci sono tanti luoghi dove poter ammirare questo spettacolo della natura. La lavanda viene coltivata dalle aziende agricole e "trasformata" in olii essenziali destinati a molti settori, dalla cosmetica all'alimentazione. Ma nel corso degli anni è diventata molto di più. Attorno ai lavandeti le aziende agricole hanno sviluppato, in parallelo, nuove filiere, ma anche didattica e turismo. Un'esperienza pionieristica, che risale al 2015, e che ha sicuramente contributo attraverso lo strumento del Piano Integrato di Filiera della Regione Toscana al boom toscano della lavanda.

Dove visitare i lavandeti in Toscana

La zona più famosa è certamente quella di Pisa, ma anche vicino a Firenze si trova un campo di lavanda, gestito dal Podere Lemniscata, a Montespertoli. Il loro lavoro si basa sulla cura delle piccole cose come api, lavanda, zafferano ed erbe aromatiche, con lo scopo di creare cose belle e genuine, come fa la natura. Ogni anno l'azienda organizza delle visite al proprio campo di lavanda, dove vengono proposte anche attività didattiche (qui tutte le info). 

In provincia di Livorno, e più precisamente a Rosignano Marittimo, ci si potrà immergere in un panorama fiabesco dove l’intenso colore viola-blu della lavanda si fonde, come fosse un dipinto perfetto, con il cielo blu e con l’infinito azzurro del mare che si staglia all’orizzonte. Qui troviamo l’azienda agricola e agrituristica Valicandolina in zona Bibbona. Una delle sue particolarità è che, nel periodo della fioritura, propone diverse esperienze benessere come yoga al tramonto, pic-nic in lavanda. Vi si partecipa solo su prenotazione, chiamando il numero 3476557232.

Proseguendo sulla statale che da Livorno porta a Pisa ogni chilometro è uno scorcio strabiliante dove è impossibile non rimanere ammaliati: tra il giallo dei campi di girasole, il rosso intenso dei papaveri spiccano le infinite sfumature viola delle distese dei campi di lavanda. Arrivando a Bolgheri non ci si può non fermare accanto all’oratorio di San Guido, qui tra gli alti e imponenti cipressi si apre una piccola ma intensa distesa viola.

Anche In Maremma ci sono diversi campi situati in varie zone del grossetano come a Gavorrano: qui si trova l’azienda agricola lavanda di Maremma, dove, oltre a coltivare lavanda biologica, producono e vendono diversi prodotti sia per il corpo che per la casa. a Sorano si trova invece il podere Argo, dove, oltre a visitare i campi, si puoi vivere un’esperienza in agriturismo a tema lavanda. A Marina di Grosseto sorge l’azienda agricola Officinali di Maremma che coltiva lavanda biologica.

Nella zona del Senese, in provincia di Siena, troviamo il Podere Casalvento che coltiva lavanda dagli anni ‘60, producendo oli essenziali e dando vita al marchio Lavanda del Chianti.

L’ultimo luogo da non perdere per vedere i campi di lavanda in Toscana si trova a Castelfranco di Sopra, in provincia di Arezzo. Il Bio Agriturismo il Bellini, a metà tra Firenze e Arezzo, offre la possibilità di passeggiare tra i campi di lavanda, soggiornare in loco, fare l’esperienza della fattoria didattica e molto altro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I campi di lavanda da visitare a Firenze e in Toscana
FirenzeToday è in caricamento