Martedì, 19 Ottobre 2021
social

Bright Night gli eventi da non perdere: musei a ingresso gratuito e eventi per scoprire le stelle

Le attività da non perdere in occasione della Notte dei Ricercatori

A Firenze torna l'appuntamento con Bright Night, la notte dei ricercatori che ogni anno offre ai cittadini la possibilità di incontrare la scienza e la ricerca attraverso i diretti protagonisti. Di seguito una selezione degli eventi da non perdere questo fine settimana.

Ingresso gratuito al museo Archeologico Nazionale

Il Museo, uno dei più antichi in Italia e ad oggi il più grande museo archeologico d’Italia a nord di Roma, istituito con Regio decreto del 17 Marzo 1870, fu inaugurato dal re Vittorio Emanuele II il 12 Marzo 1871 nel cd. “Cenacolo di Foligno”, in via Faenza, con le collezioni del Museo Etrusco, che comprendeva anche le antichità greche e romane delle collezioni medicee e lorenesi.

25 settembre 2021 – ore 8:30 – 14. QUI per maggiori informazioni.

Ingresso gratuito ai musei dell'Ateneo fiorentino

Il Sistema Museale di Ateneo propone aperture straordinarie gratuite dei musei di Geologia e Paleontologia, Antropologia e Etnologia e dell’Orto botanico “Giardino dei Semplici”.

Geologia e Paleontologia – Via Giorgio La Pira 4, Firenze
Il percorso espositivo è dedicato ai fossili di grandi mammiferi, di molluschi e di vegetali che illustrano la storia della paleontologia e sono preziosi testimoni del passato della Terra.

Antropologia e Etnologia – Via del Proconsolo 12, Firenze
Il Museo raccogliere le testimonianze della diversità umana: 18 sale espongono prestigiose e ricche collezioni etnografiche, documento di grande importanza delle culture del mondo.

Orto Botanico “Giardino dei Semplici” – Via Pier Antonio Micheli 3, Firenze
Creato dai Medici come giardino di piante medicinali (i Semplici) nel 1545, è fra gli Orti più antichi al mondo. Si sviluppa su un’area di oltre due ettari, al chiuso e all’aperto.

25 settembre 2021 – ore 10-19. QUI per maggiori informazioni.
Prenotazione consigliata: edu@sma.unifi.it.

Per il programma completo QUI

Ingresso gratuito al museo degli Innocenti

Il Museo degli Innocenti è il museo dell’Istituto degli Innocenti di Firenze, istituzione nata come “Ospedale degli Innocenti” nel 1419 al fine di accogliere, accudire ed educare i bambini abbandonati. Oggi l’Istituto è un’azienda pubblica di servizi alla persona, sempre impegnato, con ulteriori e diversificate attività, nella promozione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

Il Museo racconta questa continuità, e la esprime attraverso il patrimonio culturale, storico e artistico, articolato su tre livelli: una sezione dedicata alla storia dell’istituzione e all’evoluzione delle sue funzioni nei secoli, seguita da un percorso nella prestigiosa architettura monumentale, cuore dell’Istituto, e infine nella storica raccolta d’arte dell’Istituto, esposta nella galleria d’arte sopra al celebre loggiato brunelleschiano. Il visitatore vi può ammirare oltre ottanta opere di raffinata pittura, scultura, ceramica e terracotta, nonché arredi e oggetti liturgici un tempo in uso presso la comunità dell’Ospedale, incontrando artisti quali Luca e Andrea della Robbia, Sandro Botticelli, Domenico Ghirlandaio, Bartolomeo di Giovanni e Piero di Cosimo.

25 settembre 2021 – ore 11-18, QUI per maggiori informazioni.

Apertura straordinaria serale dell'osservatorio astrofisico di Arcetri

All’Osservatorio Astrofisico di Arcetri lavorano ricercatori e tecnici astrofisici a Firenze, e – anche se ormai i grandi telescopi professionali si trovano in luoghi remoti o addirittura nello spazio – sarà un’ottima occasione per capire perché, per spiegare le differenze tra telescopi antichi e moderni e per subire il fascino di un telescopio storico.
Un astronomo dell’Osservatorio vi accompagnerà nel parco in un percorso tra i pianeti del modello del Sistema Solare, fino alla cupola del telescopio Amici, che si trova qui dalla fondazione dell’Osservatorio.

24 settembre 2021 – ore 21
INAF – Osservatorio Astrofisico di Arcetri
Via Pian dei Giullari, 16, Firenze
Prenota la tua partecipazione: divulgazione.oaa@inaf.it
Per maggiori informazioni QUI.

Mammut e denti a sciabola

Un incontro con Luca Bellucci, curatore del Museo di Geologia e Paleontologia (SMA), alla scoperta dei fossili espsti nel museo.

Da oltre trecento anni la Toscana restituisce fossili di straordinaria importanza. Mammut di 4 metri di altezza, ippopotami, rinoceronti, tigri dai denti a sciabola, orsi, canidi, equidi, grandi antilopi e cèrvidi dai palchi imponenti vivevano in questa “savana” oltre un milione e mezzo di anni fa.

25 settembre 2021 – ore 15
Museo di Geologia e Paleontologia
Via Giorgio La Pira, 4, Firenze
Prenota la tua partecipazione: edu@sma.unifi.it
QUI per maggiori informazioni.

Le collezioni degli artisti viaggiatori

Un incontro con Monica Zavattaro, curatrice del Museo di Antropologia e Etnologia SMA alla scoperta delle raccolte realizzate dagli studiosi e finalizzate allo studio delle culture umane, le collezioni etnografiche del Museo di Antropologia e Etnologia comprendono lasciti e donazioni di artisti come Galileo Chini, Guido Boggiani, Arnold Savage Landor, che viaggiando per il mondo furono affascinati dalle culture dei popoli incontrati e ne trassero ispirazioni per le loro produzioni artistiche.

25 settembre 2021 – ore 16
Museo di Antropologia e Etnologia
Via del Proconsolo, 12, Firenze
Prenota la tua partecipazione: edu@sma.unifi.it
Per maggiori informazioni QUI.

Passeggiata alla scoperta del cielo nascosto in città

Una passeggiata in centro città, alla scoperta di elementi astronomici, evidenti o nascosti, in monumenti famosissimi, opere d’arte, luoghi legati all’evoluzione della misura del tempo, alla vita di Galileo, alle mappe del cielo e della terra, che mostreranno come la nostra città sia sempre stata un gran fermento di imprese insieme artistiche, architettoniche e scientifiche. La passeggiata ha una durata stimata di 2 ore e il ritrovo per la partenza è appuntamento è sul Ponte vecchio, presso il busto di Benvenuto Cellini.

25 settembre 2021 – ore 10
punto di ritrovo: Ponte vecchio di Firenze, presso il busto di Benvenuto Cellini
Prenota la tua partecipazione: divulgazione.oaa@inaf.it
Per maggiori informazioni QUI.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bright Night gli eventi da non perdere: musei a ingresso gratuito e eventi per scoprire le stelle

FirenzeToday è in caricamento