social

A Firenze nasce il primo centro estetico per uomini: "Ci sono dei cliché che vanno superati"

L'idea è di un imprenditore fiorentino: "Anche l'uomo merita di prendersi cura di sé"

Qui il link per seguire il canale whatsapp di FirenzeToday

Apre le porte in città il primo centro estetico dedicato esclusivamente alla cura e al benessere dell’uomo. Si chiama Bellomo e si trova nel cuore dell’Oltrarno fiorentino, in Via Sant’Onofrio 6R. L'idea è di Tommaso Signorini, giovane imprenditore fiorentino di 41 anni, da sempre alla ricerca di progetti innovativi. 

“Ho cominciato a fare l'imprenditore a 25 anni – racconta Tommaso -. Ho gestito un pub, sono stato uno dei soci fondatori di Treedom e, prima di gettarmi in questo progetto gestivo un ristorante. Dopo la pandemia mi sono reso conto che il mondo della ristorazione aveva delle difficoltà: utenze sempre più costose, carenza di personale e costi alti della materia prima. Ho pensato quindi di cambiare campo ma volevo fare qualcosa di innovativo”. 

Ecco quindi che nasce Bellomo, un luogo dove finalmente anche l'uomo può prendersi cura di sé. Negli oltre 100 mq di negozio si trovano zone relax, due stanze operative per pedicure, manicure e massaggi, spa e percorsi rigenerativi. “E' giusto che anche l'uomo riscopra delle sue parti che fino ad ora erano delega della femminilità. La cosa bella di Bellomo è che quando ne parlo alle donne sono entusiaste. Siamo aperti da poco ma già tante mamme, sorelle, mogli e fidanzate hanno regalato dei trattamenti da noi per i loro compagni. Ovviamente, essendo un centro specializzato solo per uomini, utilizziamo dei trattamenti speciali per il corpo maschile che altri centri estetici non hanno. Per fare qualche esempio usiamo la cera brasiliana che fa meno follicolite, oppure dopo la ceretta trattiamo il bulbo pilifero con l'ozono”. 

Nonostante il centro sia aperto da solo due settimane, tante persone si fermano per chiedere informazioni e provare i trattamenti proposti. L'obiettivo di Tommaso è anche quello di convincere gli scettici e scardinare alcune credenze ormai desuete. “Ho notato che c'è tanta curiosità, e questo mi fa piacere. Ci sono dei cliché che vanno superati. L'idea dell'uomo che si cura veniva un po' declinata al mondo dei gay o al mondo degli sportivi. In tanti altri paesi del mondo invece non è così, anzi è una cosa normalissima. Se siamo noi uomini in primis a pensare questa cosa, poi la stessa società quando arriva a rapportarsi a quelle dinamiche normali, come appunto prendersi cura del sé, avrà il pensiero che sia una delega che non gli appartiene. D'altronde noi italiani siamo conosciuti in tutto il mondo per prenderci cura del bello nel vestirsi, quindi perché non dobbiamo curarci anche del nostro corpo?”. 

Il sogno di Tommaso è provare a portare la sua idea in tutta Italia. E ai giovani imprenditori come lui vuole dare un consiglio. “Quando si ha un'idea bisogna svilupparla col lavoro, ma soprattutto con la curiosità. All'inizio nelle startup bisogna saper fare un po' tutto, anche sporcarsi le mani. La parte economica ovviamente è importantissima, ma se c'è la passione e un sogno le difficoltà si superano. Ma sempre con curiosità”. 

Bellomo, centro estetico per uomini

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Firenze nasce il primo centro estetico per uomini: "Ci sono dei cliché che vanno superati"
FirenzeToday è in caricamento