Martedì, 28 Settembre 2021
social

Asta da record per Sotheby's: 92 milioni di dollari per il dipinto di Botticelli

Tra le opere in vendita capolavori di Della Robbia, Tintoretto, Bernini, Lorenzo Ghiberti e molti altri.

Era il 2017 quando l'opera "Salvador Mundi', attribuita a Leonardo da Vinci, fu battuta da Christie's per la cifra record di 450,3 milioni di dollari. Oggi Sotheby's ha venduto per 92,2 milioni di dollari "Ritratto di giovane uomo che tiene un tondo" di Sandro Botticelli. La base d'asta è stata di 70 milioni di dollari (sul web da qualche giorno si parlava di 80 milioni di dollari) e la lotta è stata tra due compratori collegati telefonicamente tra Londra e New York. A vincere con l'offerta più alta - 80 milioni ai quali sono state poi aggiunte le commissioni per arrivare alla cifra di 92 milioni e 184 mila dollari - è stata Londra .

Il rilievo della Madonna con il bambino di Luca della Robbia è stato venduto a 2 milioni e 16 mila dollari (comprese le commissioni, l'offerta vincente era di 1 milione e 650 mila dollari).

L'asta è iniziata alle 16:00 ora italiana. (Aggiornamento delle 16:40)

Schermata 2021-01-28 alle 16.49.22-2

Schermata 2021-01-28 alle 16.25.39-2

La settimana dei maestri 

La casa d'aste newyorkese con la "Settimana dei maestri" ha messo in vendita dei veri e propri gioielli di alcuni degli artisti più celebrati nella storia dell'arte europea. Tra questi pezzi da novanta spicca un capolavoro di Sandro Botticelli, "Ritratto di giovane uomo che tiene un tondo", al momento la base d'asta è segreta (sarà annunciata solo al momento dell'apertura ore 10 del mattino con il fuso di New York), ma sul web da qualche giorno si parla di 80 milioni di dollari. Si tratterebbe della cifra più alta mai battuta per un'opera del maestro della Primavera e della Nascita di Venere, da ricordare che nel 2017 la sua Madonna col Bambino e San Giovannino - soprannominata "The Rockefeller Madonna" - fu venduta per 10,4 milioni da Christie's, sfigurando al confronto con i 57 milioni della Coca Cola di Warhol.

Il ritratto realizzato dal maestro fiorentino potrebbe rappresentare un erede della famiglia Medici, forse il fratello di Lorenzo, Giovanni di Pierfrancesco. L'opera comparve nella collezione privata di un barone del Galles che visse in Toscana tra il 1782 e il 1791 e dove sposò la sua seconda moglie, Maria Stella Petronilla Chiappini. Negli anni passò di parente in parente fino a quando non fu acquistato nel 1935, poi nel 1941 e infine nel 1982 (da Christie's) dall'attuale proprietario: Sotheby's non ha svelato il nome, ma la stampa statunitense ipotizza si tratti di un'opera appartenuta alla collezione del defunto Sheldon Solow (magnate delle costruzioni) morto a novembre 2020.

Sotheby's: le opere dei grandi maestri in vendita

Non solo Botticelli, nelle aste di Sotheby's di questa settimana la Toscana è molto presente. E' in vendita, con una base d'asta di 4,500 dollari, un "Porcellino" (opera di Pietro Tacca): sì proprio lui, la  riproduzione dell'originale esposto al museo Bardini. E ancora le terrecotte di Luca Della Robbia, Girolamo Della Robbia e di Luca Della Robbia il Giovane; una terracotta di Lorenzo Ghiberti. Ma anche opere di Lorenzo di Credi, Giovanni di Francesco Toscani, Maestro di Marradi, Taddeo di Bartolo, Carlo Dolci, Cesare Dandini e molti altri.

In vendita anche opere di Tintoretto, Bartolomeo Bettera, Guido Reni, Joseph Wright of Derby, Rembrandt, una scultura, "Autunno", di Pietro e Gian Lorenzo Bernini (8-12 milioni) e un Dosso Dossi quotato 3-5 milioni appartenenti alla collezione di Hester Diamond grande gallerista, mecenate e interior deisgner morta a gennaio 2020.

Galleria degli Uffizi, qui la collezione più numerosa di opere di Botticelli

"Questo risultato testimonia lo straordinario valore, anche economico, che in tutto il mondo oggi viene riconosciuto al pittore fiorentino - ha dichiarato il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt visto il successo dell'asta -. La Galleria degli Uffizi, che di Botticelli custodisce una ventina di opere autografe, accoglie il più ricco nucleo di opere dell'artista al mondo. Con il record all'asta di oggi, Botticelli si conferma tra i gli artisti del passato, le cui opere hanno raggiunto i prezzi più alti mai pagati, dopo Leonardo da Vinci e Rembrandt: due altri grandi maestri, dei quali gli Uffizi conservano, per ciascuno, ben tre capolavori dipinti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asta da record per Sotheby's: 92 milioni di dollari per il dipinto di Botticelli

FirenzeToday è in caricamento