Tumori del cavo orale: al Careggi nuova tecnica di rimozione chirurgica

Pioniera la struttura Organizzativa Dipartimentale Complessa di Otorinolaringoiatria del Policlinico di Careggi, guidata dal professore Oreste Gallo

Un nuovo primato a Firenze: nella Struttura Organizzativa Dipartimentale Complessa di Otorinolaringoiatria del Policlinico di Careggi, guidata dal professore Oreste Gallo, viene utilizzata con successo nei tumori del cavo orale, una tecnica chirurgica meno invasiva per l’identificazione di eventuali metastasi occulte.

Attraverso una nota, la struttura informa che fino ad oggi il trattamento di elezione per queste patologie, anche per quelle in uno stadio iniziale, è stata l’asportazione dei linfonodi del collo eseguita mono o bilateralmente in base alla sede della neoplasia. “Il
risultato, in diversi casi – precisa il professore Gallo- è un trattamento eccessivo in pazienti che spesso non necessitano di un intervento tanto invasivo e destabilizzante sul piano psicologico e in grado di incidere negativamente sulla loro qualità di vita, ma che non riusciamo ad evitare con le tecniche radiologiche attualmente in uso. Trattamenti inutili che , oggi ,grazie alla tecnica del linfonodo sentinella estesa anche ai tumori del cavo orale, potranno essere evitati".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E acora: "A Careggi, primo centro in Toscana ad utilizzare questa tecnica, viene preservata la qualità di vita del paziente facendo in modo che l’intervento di asportazione completa dei linfonodi sia riservato solo ai pazienti con linfonodo sentinella positivo". I risultati importanti ottenuti dall’equipe guidata da Gallo sul cavo orale sono alla base di uno studio scientifico che dovrebbe essere il primo a livello internazionale per l’applicazione della tecnica di microchirurgia del linfonodo sentinella anche ai tumori del tratto orofaringeo HPV correlati
che, secondo alcuni esperti, nel 2025 rappresenteranno il 40% di tutti i tumori del testa-collo.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Diakhate denunciato per aggressione: il calciatore si difende 

  • La montagna vicino Firenze: le escursioni a due passi dal capoluogo toscano

  • Coronavirus, focolaio in Mugello: 18 positivi e 300 in quarantena

  • Paura al parco delle Cascine: accoltellato più volte dal branco

  • Cosa fare nel fine settimana a Firenze tra sagre e musica

  • Meteo: arrivano le piogge, scatta l'allerta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento