Fibromialgia: la Toscana punta al riconoscimento di un percorso terapeutico

La Regione continua a fare passi avanti verso il riconoscimento, la cura e la diagnosi della sindrome

Continui passi avanti della Toscana verso la cura e la diagnosi della fibromialgia. Il Comitato tecnico scientifico del Governo clinico ha infatti definito il percorso assistenziale regionalem per la presa in carico delle persone che soffrono di questa sindrome, approvando una risoluzione per il riconoscimento del percorso terapeutico assistenziale toscano, e la sua diffusione tra le aziende sanitarie, l’organizzazione di formazione e aggiornamento, la promozione di approfondimenti scientifici, sperimentazione e ricerca. E' quanto emerge del convegno “Sindrome fibromialgica: nuove prospettive”, che si è tenuto nell’auditorium “Spadolini” di palazzo

La fibromialgia non è ancora riconosciuta come malattia cronica, e per questo se ne discute da tempo a livello nazionale e internazionale. Si calcola che colpisca quasi due milioni di italiani, è causata da dolore muscolo-scheletrico cronico diffuso, colpisce prevalentemente le donne, soprattutto nell’età lavorativa, la diagnosi è al momento esclusivamente clinica.

Potrebbe interessarti

  • 10 idee per una gita fuori porta in Toscana per Ferragosto

  • Accadde oggi: il film Amici miei arriva al cinema

  • Le sagre di Ferragosto da non perdere

  • Furti in casa: tornano i contributi per l’installazione degli allarmi

I più letti della settimana

  • Lite per il parcheggio finisce nel sangue: muore residente a Sesto

  • Bambino di 8 anni muore dopo una settimana di agonia

  • Ondata di caldo: codice rosso oggi a Firenze

  • Incendio all'Isolotto: colonna di fumo sulla città

  • Tramvia: tram e scooter viaggeranno insieme

  • Tre ricette toscane per combattere il caldo estivo

Torna su
FirenzeToday è in caricamento