rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
Politica

Consigliere Lega in video con donna rom: "Votaci e non la vedrai mai più". Le reazioni: "Indecente, si dimetta"

A postare il video, poi censurato da Facebook, il capogruppo del Carroccio al Quartiere 3. Sinistra progetto comune chiede le sue dimissioni

"Il 25 settembre vota Lega, per non vederla mai più, in maniera che lei a Firenze non ci sia più".

Così Alessio Di Giulio, capogruppo della Lega al Quartiere 3 di Firenze, in un video pubblicato ieri su Facebook, nel quale si vede lo stesso Di Giulio camminare in centro con accanto una donna rom, che replica: "Non dire così, io non ho paura".

Moltissime le reazioni indignate e questa mattina, come ha scritto anche lo stesso esponente della Lega, il video è stato censurato da Facebook e non è più visibile sul suo profilo. Molti però lo hanno condiviso e sui social è diventato virale.

"Facebook ha censurato il video, dove mi auguravo di non vedere più l’accattonaggio a Firenze, visto che la signora in questione ci ha seguito da piazza Signoria a metà via Calzaiuoli chiedendoci soldi in maniera insistente", si giustifica Di Giulio.

"Non vedo nessun video che denunci il tema dell’accattonaggio molesto. Potremmo parlare anche di campi rom abusivi e persone obbligate a chiedere soldi ai semafori o per strada, ma dubito che qualche sinistro intellettuale voglia entrare nel merito", si legge ancora nel post, che in pochi minuti ha ricevuto decine di commenti, molti critici ma anche di sostegno.

"Ricordo che l'accattonaggio molesto è un reato. Chi la vuole buttare sul razzismo non mi conosce, vado a lavorare visto che io pago le bollette e non me le paga il comune come al campo Rom", conclude l'esponente del Carroccio.
Le immagini stanno facendo il giro d'Italia, dopo che personaggi di rilievo nazionale hanno duramente condannato l'episodio.

"La prossima volta dimostri il suo coraggio riprendendo un uomo, magari il doppio di lui, dicendo le stesse cose. Perché non fanno solo ribrezzo. Sono pure vigliacchi", ha scritto, ad esempio, rilanciando il video, Selvaggia Lucarelli.
Dure critiche anche dal gruppo 'Sinistra progetto comune' di Palazzo Vecchio.

“Fare propaganda sulla pelle di chi è vittima di odio e pregiudizio sociale qualifica un modo di fare politica indecente. Farlo strizzando l'occhio alle pagine più oscure della storia del nazi-fascismo europeo è anticostituzionale. Sarebbe meglio che provasse a capire cosa vuol dire morire, sparire, non esistere più”, commentano in una nota congiunta i consiglieri comunali di Spc Dmitrij Palagi e Antonella Bundu.

“Acquista una luce inquietante che solo Pd e Lista Nardella abbiano condiviso il percorso che ha portato all'istituzione di una giornata per la commemorazione del Porrajmos, lo sterminio nazifascista di Rom e Sinti, che si tiene ogni anno a Firenze”, proseguono Palagi e Bundu, che concludono: “Non c'è sottovalutazione possibile. Di Giulio deve dare le dimissioni e il suo partito, la sua coalizione, devono prendere le distanze”.

“Alimentare odio dimenticando la storia non è mai una buona soluzione. Riprendere senza permesso una persona per la strada con chiaro intento denigratorio e razzista è un atteggiamento vigliacco di chi non ha alcun rispetto per la vita umana", dichiara Yana Ehm, deputata di ManifestA e candidata a Firenze alle elezioni con Unione Popolare.

Sotto, il video

.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consigliere Lega in video con donna rom: "Votaci e non la vedrai mai più". Le reazioni: "Indecente, si dimetta"

FirenzeToday è in caricamento