rotate-mobile
Politica Empoli

Poche vie intitolate a donne, chieste le quote rosa nella toponomastica

Secondo un censimento le strade in Italia intitolate a donne si fermerebbero al 5%. La portavoce delle donne del Pd lancia un appello ai sindaci dell'Empolese Valdelsa

La toponomastica al centro dell'attenzione in tutta la provincia di Firenze. Mentre nel capoluogo prima si è discusso sull’intitolare o meno una via a Bettino Craxi, e più di recente sul “cambiare” il nome di via Tripoli, nell’empolese si chiedono le quote rosa nella toponomastica.

E' la portavoce delle donne Pd dell' empolese, Tania Cintelli, a lanciare un appello verso i sindaci dell’Empolese Valdelsa: “Donne illustri e anonime hanno contribuito allo stesso modo alla storia della nostra società e del nostro Paese. Ma quante vie delle nostre città sono intitolate a loro? Secondo un censimento approssimativo solo il 5% delle piazze e delle strade italiane è dedicata a personaggi femminili”.

“Troppo poche-continua Cintelli- Ed è questo che è emerso dal gruppo “Toponomastica femminile” nato su Facebook, con lo scopo di indirizzare il futuro toponomastico del nostro Paese verso scelte di parità. In due mesi ha ricevuto più di 2.300 adesioni da ogni parte d'Italia, l’attenzione di media nazionali ed esteri e l’interesse di molte istituzioni locali. L’intitolazione femminile di vie, piazze e giardini non costituisce di per sé un obiettivo, quanto piuttosto uno strumento immediato ed efficace per spostare la visibilità cittadina delle donne dal piano fisico a quello culturale per valorizzare il ruolo fondamentale delle donne nella cultura, nella storia, nella politica, nell’arte del nostro Paese e dei nostri territori.

Il gruppo rilancia l’iniziativa “Otto marzo: tre strade per tre donne” con una proposta a tutte le Giunte comunali: correggere una palese discriminazione, che vede nella toponomastica quasi esclusivamente  illustri figure maschili e dedicare le prossime tre strade a tre donne: una di rilevanza locale, una nazionale, una straniera, per unire le tre anime del Paese. Noi giriamo questo appello a tutti i comuni dell’Empolese valdelsa”.
 
 
 


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poche vie intitolate a donne, chieste le quote rosa nella toponomastica

FirenzeToday è in caricamento