menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sestograd, segnale ai “ribelli” dem: via l'assessore al bilancio

Vainicher rimette il mandato prima del vertice Biagiotti-dissidenti

Colpo di scena nella partita a scacchi che si sta giocando a Sesto Fiorentino per la sopravvivenza dell'amministrazione guidata dal sindaco Sara Biagiotti. Poco prima dell'inizio del vertice ristretto convocato dal commissario del Pd sestese, Lorenzo Becattini, al cui tavolo siedono Biagiotti e gli otto consiglieri 'dem' che hanno sottoscritto la mozione di sfiducia (il cui voto e' previsto nel Consiglio straordinario convocato domani), sono arrivate le dimissioni dell'assessore al bilancio, Luca Eller Vainicher, contro il quale piu' volte, nell'unico anno di amministrazione Biagiotti, si e' scontrato parte del gruppo consiliare del Pd.

Un segnale, fanno sapere dal palazzo comunale di Sesto, da leggere in chiave distensiva proprio in queste ore tanto frenetiche quanto roventi per la vita di uno dei municipi simbolo della cintura fiorentina. Nella lettera consegnata a Biagiotti, Vainicher parla "di ragioni di natura squisitamente ed esclusivamente personale", le stesse che "mi impongono di rassegnare formalmente le dimissioni con decorrenza immediata. Nel ringraziarti per la fiducia accordatami desidero prendere congedo rinnovando la stima nei tuoi confronti e nel vicesindaco".

COMMENTI - Le dimissioni formalizzate in giornata dall'assessore al bilancio del Comune di Sesto Fiorentino, Luca Eller Vainicher, rientrano "in un disegno di ricomposizione: e' chiaro che questa giunta va smossa, va rimodellata, per cui ovviamente tutti i posti sono a disposizione". Lo ha detto il commissario del Pd sestese, il deputato Lorenzo Becattini, pochi minuti prima dell'inizio del vertice tra gli otto consiglieri Pd firmatari della mozione di sfiducia contro il primo cittadino e la stesso sindaco Sara Biagiotti. Sindaco che, continua il deputato Pd, "stasera fara' una proposta. Vediamo se su quella proposta si riesce a fare un passo in avanti o no, ma mi pare che la sindaca abbia compreso che occorre tentare tutto: presentera' un progetto su quello che sarebbe utile fare a breve per riannodare i fili di un dialogo che farebbe bene a questa citta'".

EX SINDACO - "Dopo un anno di silenzio oggi ho ricevuto questo sms dall'on. Dario Parrini segretario regionale del Pd". Inizia cosi' il post breve ma gelido pubblicato sulla propria pagina Facebook da Gianni Gianassi, l'ex sindaco di Sesto Fiorentino. "Gianni mi spiace- scrive sulla piattaforma social l'ex primo cittadino sestese riportando le parole del segretario regionale- che non siamo riusciti a parlarci per telefono. Mi sento in dovere di chiedere anche a te di partecipare all'assemblea di stasera a Sesto per chiedere un'assunzione di responsabilita' e un ripensamento, di fronte alle forti aperture del sindaco, a chi sta per compiere l'atto irreparabile di mandare il comune al commissariamento prefettizio. Grazie ciao". Lapidario il commento di Gianassi all'invito di Parrini: "Senza parole". (Agenzia Dire)

 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento