rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Politica Scandicci

Scudo verde, Fratelli d'Italia replica a Fallani: "Idea sbagliata, volete il pedaggio"

Il coordinatore di Fdi Claudio Gemelli replica all'intervista del sindaco di Scandicci, che invece elogia il provvedimento

Fratelli d'Italia replica al sindaco di Scandicci Sandro Fallani, dopo che quest'ultimo in un'intervista a FirenzeToday, aveva elogiato il provvedimento messo in piedi dal Comune di Firenze per stoppare l'ingresso alle auto più inquinanti, il cosiddetto 'scudo verde': 80 porte telematiche che, gradualmente, a partire dalla prossima estate, fermeranno le auto più vecchie.

L'amministrazione comunale fiorentina ha escluso ogni tipo di pedaggio, ma il partito di Meloni non si fida. "Lo scudo verde è un'idea di mobilità sbagliata perché, dietro la scusa di tutela ambientale, nasconde il vero obiettivo, che è quello di far pagare un pedaggio per entrare a Firenze, così come scritto nel Pums (Piano urbano della mobilità sostenibile, ndr) della Città Metropolitana e ad oggi mai smentito", attacca Claudio Gemelli, presidente provinciale Fratelli d'Italia Firenze e consigliere della Città Metropolitana.

"Dopo le proteste delle opposizioni e dei comuni della provincia il sistema è stato modificato sull'impostazione di vietare l'ingresso ai veicoli più inquinanti che già adesso non possono circolare solo sui viali. Già questo comporterebbe una discriminazione tra un fiorentino di periferia con auto vecchia che potrebbe circolare sulle strade secondarie, mentre un cittadino di provincia non potrebbe neanche entrare a Firenze. Ma il vero obiettivo dello Scudo verde, per ora a parole spostato solo a quando saranno terminati i lavori della rete tranviaria e dei parcheggi scambiatori, è quello di far pagare un pedaggio a chiunque entri in città con regole ancora da definire", insiste Gemelli.

L'amministrazione fiorentina, anche nell'ultima presentazione, a fine novembre scorso, ha in realtà escluso qualsiasi ipotesi di pedaggio, come peraltro aveva già asserito in passato. Tuttavia, come ricordato da Gemelli, è vero che nel Pums, Piano urbano per la mobilità sostenibile, esiste la possibilità di un utilizzo del ticket dopo la fine del sistema tramviario, quindi dopo il 2026 come minimo, anche se, anche in questo caso, Palazzo Vecchio ha escluso che questa ipotesi venga percorsa.

"Il sindaco Fallani dimentica che già da anni Scandicci è collegata con Firenze dalla tramvia e che i meriti che lui ascrive allo scudo verde in realtà sono già ampiamente assorbiti dall'attuale sistema di mobilità. Ovviamente ciò vale per gli abitanti del centro di Scandicci ma i residenti collinari sono tagliati fuori da questi benefici e nulla riceverebbero dall'imposizione del mezzo pubblico tramite lo scudo verde. Un assist alla presunta politica green del comune di Firenze che poteva risparmiarsi poiché privo di fondamento", aggiunge anche Kishore Bombaci, coordinatore comunale di Fdi Scandicci, oltre che presidente dell'Associazione Fiorentina Amici di Israele.

Le parole di Fallani sullo scudo verde

Palazzo Vecchio: nessun pedaggio sullo scudo verde

Continua a leggere du FirenzeToday...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scudo verde, Fratelli d'Italia replica a Fallani: "Idea sbagliata, volete il pedaggio"

FirenzeToday è in caricamento