rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Politica Scandicci

Scandicci: il ristorante fa debiti, a pagare pensa il Comune

Polemiche sull'affidamento al Parco dell'Acciaiolo. Movimento 5 Stelle e Lega all'attacco

60mila euro: è il debito contratto dal ristorante affidato in gestione dentro le mura all'interno del parco dell'Acciaiolo a Scandicci. Ma a metterci una pezza è stato il Comune di Scandicci che lo ha ripianato con i soldi pubblici. Sul caso il portavoce del Movimento 5 Stelle in Consiglio comunale Valerio Bencini ha presentato un'interrogazione che sarà discussa a fine mese. "Duole prendere atto di un ristorante che, personalmente, ritenevo buono, collocato al Castello dell’Acciaiolo, luogo di eccellenza di Scandicci e quindi con potenzialità interessanti, potesse avere problemi di insolvenza - ha sottolineato Bencini - e duole anche leggere che l’amministrazione ha lasciato progredire i crediti fino a 60 mila euro a fronte di una fidejussione che ne garantisce solo 24 mila".

All'attacco anche la Lega con il consigliere comunale Leonardo Batistini: "A Scandicci succede di tutto - commenta su Facebook - dovete sapere che dentro il parco dell'Acciaiolo c'è un ristorante le cui mura sono di proprietà comunale. Dal 2008 questo ristorante è gestito da Slow Food, società di proprietà di Mauro Bagni, storico militante del Partito Comunista con la figlia che nella scorsa legislatura era consigliera comunale del Pd". "Niente di male fin qui - aggiunge - se non fosse che questo signore (stando agli uffici del Comune) non ha pagato le bollette del suo locale negli ultimi due anni. E sapete chi le ha pagate? Il Comune, cioè noi, per un totale di circa 60.000 euro".

"In qualsiasi casa del mondo se non paghi la luce te la staccano, a Scandicci in quel ristorante stranamente no - ha proseguito il consigliere della Lega -  e sapete cosa ha aspettato il Comune prima di attivarsi con le fideiussioni per cercare di recuperare qualcosa? La fine della convenzione. Questa è Scandicci, dove la normalità non è per tutti. Dove la gente dorme per strada ed il Comune intanto paga 60.000 euro di bollette ad un ristorante privato - conclude - soldi che potevano essere destinati alle famiglie in difficoltà sprecati così".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scandicci: il ristorante fa debiti, a pagare pensa il Comune

FirenzeToday è in caricamento