rotate-mobile
Politica

Riqualificazione Campo di Marte tra nuovo stadio e tramvia: "Il Pd non fa parlare il comitato", e le opposizioni abbandonano il consiglio comunale

Sulla linea Campo di Marte - Rovezzano 350 alberi da tagliare: "Ma ne pianteremo 500"

Le opposizioni abbandonano l'aula al momento della discussione sulla 'riqualificazione' di Campo di Marte, più volte annunciata da Palazzo Vecchio e che comprende sia la ristrutturazione dello stadio Artemio Franchi, con annesso centro commerciale, immancabile albergo di lusso e spazio per uffici, che la nuova linea della tramvia che, andando da piazza della Libertà a Rovezzano, passerà anche per viale Malta.

Un consiglio comunale strordinario sul Campo di Marte lo avevano chiesto proprio le opposizioni, per dare voce al comitato Vitabilità e alla sua presidente Francesca Marrazza, animatrice, tra le altre cose, della 'protesta dei cartelli' di un mese fa ai giardini Niccolò Galli. Oggi era il giorno scelto. Si doveva parlare solo di quello. Poi, nei giorni scorsi, è spuntata la delibera, presentata dalla maggioranza, per modificare il regolamento del consiglio e posizionare in aula una bandiera della pace.

Apriti cielo. Il 'dibattito' sulla bandiera ha anticipato quello su Campo di Marte, con la destra che, dalla Lega a Fratelli d'Italia al gruppo Centro, si si è opposta strenuamente, considerandola "divisiva". Alla fine la bandiera si metterà, con i 'sì' di Pd, Lista Nardella e Sinistra progetto comune (astenuta Felleca di Iv). Ma intanto si è fatto tardi ed il dibattito su stadio e dintorni inizia ben dopo le 17.

"Chiediamo di far parlare la presidente del comitato, Francesca Marrazza", chiede Lorenzo Masi, del Movimento 5 Stelle. Il Pd, con il capogruppo Armentano, risponde picche. Nulla da fare. E così i gruppi di opposizione, per protesta, abbandonano l'aula. La stessa Marrazza, presente tra i banchi del 'pubblico' con diversi sostenitori, se ne va assieme a questi ultimi. "Ridicolo questo atteggiamento del Pd. Si sposta il dibattito a fine pomeriggio e nemmeno si consente ai cittadini interessate di parlare", attacca ancora Masi.

“Inaccettabile che, dopo aver chiesto un consiglio comunale straordinario, ed aver accettato la formula dell’approfondimento in aula del tema cruciale per il Quartiere 2 e l’intera città, l’argomento sia prima stato relegato all’ultimo punto dell’ordine dei lavori e infine non sia stato consentito per volontà della maggioranza di far intervenire la portavoce del “Comitato Vitabilità”. In assenza della possibilità di un vero confronto insieme ai cittadini abbiamo quindi scelto di abbandonare l’aula”, dichiarano in una nota congiunta i consiglieri dei gruppi di opposizione Movimento 5 Stelle, Fratelli d’Italia, Lega, Forza Italia e Gruppo Centro.

"Il senso politico della richiesta delle opposizioni era dare riconoscimento a una mobilitazione importante, che ha raccolto tante firme ed evidenziato una lampante preoccupazione, dovuta soprattutto all'insufficiente tutela del verde e all'ipotesi dell'area commerciale", attaccano anche Palagi e Bundu di Sinistra progetto comune.

Fatto sta che alla fine i due assessori competenti per la materie da trattare, Del Re per l'urbanistica e lo stadio e Giorgetti per la tramvia, parlano solo alla propria maggioranza (Pd, Lista Nardella e Iv), che certo non ha troppo bisogno di essere convinta della bontà del progetto (o comunque, di votare 'sì' al momento decisivo). In aula, a dirla tutta, rimangono anche Cellai (Fdi) e Asciuti (gruppo misto, ex Lega poi passato a Italexit di Paragone). Ma, come ammette il presidente del consiglio Luca Milani (colui che aveva presentato la delibera per posizionare la bandiera della pace), il 'dibattito' chiesto dalle opposizioni senza la presenza delle opposizioni è comunque "surreale". "L'abbandono dei lavori? Poca serietà", chiosa il capogruppo Pd Armentano.

Agli atti restano le, scontate, lodi di Del Re e Giorgetti sugli aspetti di rispettiva competenza. "Della riqualificazione di stadio e quartiere godrà non solo Campo di Marte ma anche tutta la città. Aumenterà anche il flusso di persone in arrivo e quindi per le attuali attività commerciali non ci saranno contraccolpi", dice tra l'altro, in sintesi, la titolare dell'urbanistica, che assicura che che il comitato potrà comunque essere audito in commissione. “Grazie al nuovo Franchi nascerà la più grande comunità energetica di Firenze”, aggiunge.

Quanto alla tramvia, il progetto definitivo ancora non c'è è Giorgetti si limita a ripetere quanto già ripetuto fino ad ora in più sedi. Dice anche, tra le altre cose, che lungo il tracciato che andrà da Libertà a Rovezzano, passando per viale Malta, "saranno tagliati 350 alberi, ma ne pianteremo 500, con un saldo positivo di 150". Giusto il tempo di vedere crescere i nuovi fuscelli.

E mentre il presidente del quartiere 2 attacca il comitato di essere "politicizzato", l'amministrazione replica alle accuse del comitato, che ha raccolto centinaia di firme, tra le quali quelle di tantissimi commercianti storici preoccupati per il futuro delle loro attività, diffondendo un catalogo di quelle che bolla come 'fake news'. In sintesi, l'amministrazione assicura che i giardini Galli "saranno ancora più belli", che "il verde a disposizione dei cittadini aumenterà", che i negozi e l'albergo "non danneggeranno le attività commerciali", che a Campo di Marte "saranno abbattuti solo pochi alberi e il saldo, con quelli ripiantati, sarà comunque positivo", che la tramvia sarà "molto utile" e che con il 'nuovo' stadio "si raddoppia il verde pubblico e si evita di consumare ulteriore suolo".

"La sensazione è quella di aver subito un'ingiustizia", replica Marrazza. "Non ci hanno lasciato parlare. Se fossimo in altro periodo si potrebbe dire che ci hanno messo il bavaglio. Hanno sfoderato i loro muscoli contro dei cittadini. Noi non abbiamo voluto partecipare a questo gioco politico", conclude la presidente del comitato, che non esclude nuove forme di protesta.

Tramvia, linea 3: le 'spiegazioni' di Giorgetti ai commercianti

Centro commerciale, Nardella: "Saranno solo piccoli negozi"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riqualificazione Campo di Marte tra nuovo stadio e tramvia: "Il Pd non fa parlare il comitato", e le opposizioni abbandonano il consiglio comunale

FirenzeToday è in caricamento