Rignano: modalità di nomina per la prossima consultazione referendaria

Entro il 28 febbraio l'invio delle manifestazioni di disponibilità per il servizio ai seggi

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FirenzeToday

In vista del referendum costituzionale, in materia di riduzione del numero dei parlamentari, previsto per il 29 marzo 2020, la Commissione Elettorale Comunale di Rignano sull'Arno ha deciso che per la nomina degli scrutatori necessari sarà data la priorità agli elettori del Comune di Rignano sull'Arno che, già iscritti all'Albo unico degli scrutatori, manifestino la loro disponibilità per le consultazioni in oggetto. In caso di disponibilità in esubero verranno prioritariamente nominati coloro che avranno dichiarato di essere disoccupati e regolarmente iscritti nelle liste di collocamento del Centro per l'Impiego e, secondariamente, si seguirà l'ordine della presentazione delle manifestazioni di disponibilità. I nominativi in esubero entreranno di diritto nell'elenco dei supplenti. Chi fosse interessato a manifestare la propria disponibilità potrà farlo utilizzando il modulo presente sul sito comunerignano.it Il modulo, compilato, sottoscritto e corredato da copia di un documento di identità, dovrà essere inoltrato all'ufficio elettorale utilizzando UNA SOLA delle seguenti modalità: - inviato email (elettorale@comunerignano.it) - consegnato direttamente allo sportello dell'Ufficio elettorale del Comune di Rignano sull'Arno presso l'URP. Le manifestazioni di disponibilità dovranno pervenire TASSATIVAMENTE all'Ufficio elettorale ENTRO VENERDI' 28 FEBBRAIO 2020 COMPRESO.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento