Renzi torna con la Leopolda: pochi big e lancio dei comitati civici

E' la nona edizione

Ci sarà la presentazione dei comitati civici (organizzati da Ivan Scalfarotto) alla prossima edizione della Leopolda, l'iniziativa politica annuale creata dall'ex premier Matteo Renzi che prenderà il via il prossimo venerdì a Firenze. 

“Alla Leopolda il tema del congresso del Pd non sarà neanche toccato - precisa il politico di Rignano nella sua ultima e-news -. Ci saranno tanti parlamentari del mio partito, ma come sempre la Leopolda non è un appuntamento del Pd. E dunque non sarà l’occasione per parlare di primarie e segretari. Ve l’avevo già detto, ma ripeterlo non fa male. Specie per i nostri amici che dovranno lavorare in veste di giornalisti. Si parla di Politica, alla Leopolda, non di un singolo partito”. Non ci saranno quindi simboli di partito (come è sempre accaduto) ma la vera novità è la nascita dei comitati targati Matteo Renzi che definisce "comitati di resistenza civile contro la mediocrità e la banalità del Governo”. 

IL RITORNO ALLE ORIGINI

Poco spazio ai 'presunti big' (così li definisce Renzi nella sua e-news) e tempo massimo per gli interventi di 5 minuti. Sul palco della nona edizione della Leopolda torna il gong che aveva scandito il ritmo degli interventi nei primi anni dell'iniziativa politica. 

IL PROGRAMMA

"Si parte venerdì sera, intorno all’ora di cena, come sempre - spiega l'ex premier -. Poi spazio agli interventi del popolo della Leopolda".

“Venerdì - illustra Renzi - daremo spazio soprattutto agli under 30 con Elena Bonetti che condurrà la prima parte dei lavori. Al termine della serata lasceremo aperti dei tavoli di lavoro coordinati da giovanissimi per lanciare proposte e idee. Ma sto ricevendo tante email di gente che mi scrive: ma posso venire anche se ho i capelli bianchi? Certo che puoi venire, anzi: devi venire!”.

"Sabato mattina si parte con una serie di interventi molto tosti e poi spazio soprattutto agli amministratori: in Italia c’è ancora chi governa bene. E saliranno sul palco molti amici storici della Leopolda, sindaci e assessori. Quindi – verso le 11 – inizieranno i lavori dei tavoli tematici, una caratteristica della Leopolda che viene ripresa sempre di più in tante altre iniziative”.

“Subito dopo pranzo - prosegue l’ex segretario dem - mi trasformerò in un conduttore televisivo con alcuni ospiti speciali con i quali finalmente potrò fare il mio lavoro prediletto: l’intervistatore. Parleremo di ritorno al futuro con personaggi molto diversi e molto interessanti. Tra gli altri il medico Roberto Burioni che su Facebook e non solo lì combatte i venditori di fumo, Federica Angeli la giornalista che combatte la mafia a Ostia, Roberto Cingolani il padre dei robot italiani. Ma ci saranno anche altre gradite sorprese”.

“Domenica mattina chi vorrà, potrà trovarsi alle Cascine per una corsa in libertà, poi assemblea in plenaria come tutti i giorni conclusivi della Leopolda: ascolteremo tante esperienze da quelle di chi combatte la vergogna della discriminazione a Lodi a chi lotta contro le Fakenews”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani: “Con questi numeri Toscana gialla o arancione”

  • Coronavirus, Giani: "La Toscana torna arancione dal 4 dicembre"

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 25 novembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 23 novembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 26 novembre 2020, le previsioni segno per segno

  • Extra cashback: il regalo di Natale del governo a chi acquista con carta di credito e bancomat

Torna su
FirenzeToday è in caricamento