Leopolda 9: la diretta 2018 / FOTO

Renzi apre ricordando Wanda Ferragamo: "Le chiedevo sempre tanti consigli, una donna venuta dal Sud che ha fatto grande Firenze"

Seconda giornata per la nona edizione della Leopolda, la kermesse politica ideata dall'ex capo del governo e sindaco di Firenze Matteo Renzi. Per tre giorni politici e cittadini fedeli al politico di Rignano si sono dati appuntamento alla ex stazione fiorentina. 

L'iniziativa è partita ieri sera con la cena inaugurale e il palco aperto ai giovani under 30. L'apertura ha fatto il pieno di partecipazione, per la prima volta circa 4mila persone hanno gremito la Leopolda. Una lunga ovazione ha accolto l'ex ministro delle finanze Pier Carlo Padoan che ha illustrato al popolo 'renziano' le sei proposte alternative alla manovra di bilancio targata Lega e M5s che ha messo appunto assieme a Renzi. 

LA GIORNATA

Ore 9,30: hanno preso il via i 50 tavoli tematici coordinati da politici (amministratori, eurodeputati, parlamentari...)

Ore 10,00: Matteo Renzi sale sul palco della Leopolda accolto da un lungo appaluso. "Grazie a tutti per la grande partecipazione di ieri, a chi ci segue da casa e ci chiede come posso fare per aiutarci, dico in modo molto spiccio che possono darci un contributo economico. Paghiamo tutti insiem la Leopolda, perché noi non abbiamo preso i soldi da Autostrade, a differenza della Lega". Renzi ha poi ricordato Wanda Ferragamo, scomparsa ieri a Fiesole. "Una donna venuta dall'Irpinia che ha reso grande Firenze - ha detto l'ex premier - le chiedevo sempre dei consigli". Subito dopo sul palco della ex stazione il sindaco di Bergamo Giorgio Gori (marito di Cristina Parodi ed ex imprenditore della televisione) con la vicesindaca di Milano Anna Scavuzzo ha fatto partire gli interventi degli amministratori comunali. 

Ore 11 e 15: è intervenuto il sindaco di Firenze Dario Nardella. "La sicurezza non si combatte rendendo più semplice la detenzione delle armi", ha detto il primo cittadino. 

Ore 11 e 30: hanno ripreso a lavorare i tavoli tematici. Folla per prender parte a quello coordinato dalla deputata Maria Elena Boschi sulle pari opportunità. 

20181020_115804-2

Ore 14 e 30: subito dopo la conclusione della finale dei mondiali di Volley (che ha visto l'Italia lottare contro la Serbia), trasmessa sui maxi-schermi della Leopolda, Matteo Renzi è tornato sul palco. Un nuovo allestimento ha accompagnato la seconda parte della kermesse: un cubo quadrato dal quale l'ex premier si è preparato per intervistare alcuni personaggi. "Chiamatelo Leo-Talk o come volete - ha esordito - prima però è doveroso alzarsi in piedi e fare un applauso alle Azzure della pallavolo che sono arrivate seconde ai Mondiali".

Ore 14 e 40: il politico di Rignano parte con l'intervista al professore Roberto Burioni conosciuto soprattutto per la sua campagna pro-vax e la sua lotta quotidiana alle fake-news scientifiche. Nel 'salotto' della Leopolda si sono succeduti il conduttore televisivo Paolo Bonolis, la giornalista Federica Angeli, Roberto Cingolani, padre della robotica italiana e Rula Jebrael, giornalista e scrittrice palestinese ma di cittadinanza israeliana.

Ore 16 e 45: il deputato dem Ivan Scalfarotto ha presentato i comitati civici. "Ci lavoriamo da tempo, adesso siamo pronti" ha esordito così l'onorevole". Per la precisione ha dato il via a 'Comitati di azione civile - Ritorno al Futuro'. "Basta essere 4 amcii per fondarne uno" e non è necessario essere iscritti al Pd.

Ore 17 e 30: microfoni aperti a personalità e tanti under 30.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani: "La Toscana torna arancione dal 4 dicembre"

  • Coronavirus, Giani: “Con questi numeri Toscana gialla o arancione”

  • Coronavirus: nuova ordinanza in Toscana  

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 25 novembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 27 novembre 2020, le previsioni segno per segno

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 26 novembre 2020, le previsioni segno per segno

Torna su
FirenzeToday è in caricamento