Giovedì, 16 Settembre 2021
Politica

Renzi difende Nardella: "Chiara la sua condanna dello stupro"

Oggi il segretario del Pd sarà a Firenze alla festa dell'Unità

Nei giorni scorsi ha fatto discutere la dichiarazione del Sindaco Nardella riguardo al presunto stupro delle due studentesse americane da parte di due carabinieri in servizio. Il Sindaco aveva detto che "gli studenti americani imparino, anche con l'aiuto delle università e delle nostre istituzioni, che Firenze non è la città dello sballo". A molti è sembrato un commento inopportuno ed una dura critica nei confronti dei numerosi studenti USA che ogni anno decidono di passare un periodo di studio nella città gigliata. Poche settimane fa il sindaco si era reso protagonista di un'altra gaffe: aveva urlato Allah Akbar per scherzare con il sindaco di Venezia a margine di un incontro durante il Meeting di Comunione e Liberazione a Rimini. 

"In poche settimane prima la battutaccia su Allah al meeting di Rimini ora le parole fuori luogo dopo il doppio stupro di Firenze. Forse è arrivato il momento di ricordarsi di essere il sindaco di una grande città e chiedere scusa". Ha scritto ieri su Twitter il segretario nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni.

Oggi arriva la difesa da parte di Matteo Renzi. "Ho letto tutta la dichiarazione di Dario, che si apre con una grande condanna dell'accaduto - ha detto il segretario del Pd -. Dopo di che Dario aggiunge un punto da sindaco e dice 'mi raccomando, evitate di vivere la città come un luogo nel quale passare le serate a bere'. Questa frase staccata dal contesto - conclude Renzi- può prestarsi a polemiche. In realtà lui condanna con forza quello che è accaduto. Da sindaco aggiunge un elemento di quotidianità a Firenze. Può sembrare fuori contesto, ma la sintesi è che esprime piena solidarietà alle ragazze".

Questa mattina il segretario è stato intervistato a Radio Capital, gli è stato chiesto se Dario Nardella fosse il suo erede politico, Renzi ha risposto dicendo che non ha eredi e che Dario "è un grande amico ma non ci sono eredi in politica a meno che tu non abbia una visione dinastica della politica". 

Questa sera Matteo Renzi sarà a Firenze alla festa dell'Unità alle Cascine. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Renzi difende Nardella: "Chiara la sua condanna dello stupro"

FirenzeToday è in caricamento