Giovedì, 16 Settembre 2021
Politica

Referendum per l'autonomia, la Lega: “Anche in Toscana”

Il governatore Rossi: “Propaganda elettorale, le vere questioni sono i tagli a sanità e scuola, le disuguaglianze, l'evasione fiscale”

Foto Ansa

Dopo il referendum di ieri per chiedere una maggiore autonomia delle Regioni Veneto e Lombardia, da esponenti del Carroccio arrivano appelli per una referendum anche in Toscana sugli stessi temi. “Bello se il referendum contagiasse anche la Toscana”, chiede il segretario della Lega Nord dell'Empolese-Valdelsa Marco Cordone.

“Sarebbe bello che la spinta autonomista contagiasse la Regione Toscana, che dovrebbe attivarsi nelle opportune sedi per acquisire le competenze di cui all'articolo 117 della Costituzione”, scrive in una nota Cordone.

Sul voto di ieri interviene con un post su Facebook anche il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, di idea diametralmente opposta. “Le vere questioni non valgono: i tagli a sanità e scuola, i salari e le pensioni basse, la precarietà del lavoro, la lotta agli sprechi e all'evasione fiscale, le diseguaglianze sociali. Per la destra del Nord conta solo l'autonomia, la rivendicazione della "piccola patria" regionale e l'illusione che si pagherà meno tasse. Nella migliore delle ipotesi è propaganda elettorale che alimenta divisioni e danneggia la già fragile architettura istituzionale del Paese, nella peggiore può essere un passo verso la frammentazione”, scrive Rossi, ex Pd e tra i fondatori di Mdp-Articolo 1.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Referendum per l'autonomia, la Lega: “Anche in Toscana”

FirenzeToday è in caricamento