Venerdì, 25 Giugno 2021
Politica

Reddito di cittadinanza, Movimento 5 Stelle in pressing

"155mila famiglie senza dignità, il Pd dia delle risposte"

La priorità è portare a casa il reddito di cittadinanza. Parola di Movimento 5 Stelle, il cui gruppo consiliare regionale ha tenuto oggi un conferenza stampa per illustrare il bilancio del lavoro e gli obiettivi per il futuro. "La nostra legge sul reddito di cittadinanza è stata protocollata il 18 gennaio - ha spiegato il consigliere Andrea Quartini - finora ci hanno fatto fare solo un'illustrazione in Commissione, tentando di sviare l'attenzione con una risoluzione sul Reddito di solidarietà attiva che, ha scritto la giunta, non sarà attivato nemmeno nel 2018. Un'omissione grave che lascia 155mila famiglie toscane in una condizione di non dignità".

Secondo Quartini "questa maggioranza non affronta le grandi emergenze legate alla miseria: povertà, disagio abitativo e mancata richiesta di cure. Quando 11 milioni di italiani non si curano perché costa troppo la politica sanitaria ha fallito. Allo stesso tempo ha fallito la politica regionale quando non assicura un reddito di dignità a 155mila famiglie povere e una casa popolare al 97% di chi la chiede avendone i requisiti".

"In due anni abbiamo prodotto più di 1.100 atti e il 40% delle nostre proposte sono state approvate. Segnale chiaro che le nostre proposte sono condivisibili anche dalle altre forze politiche", ha detto Irene Galletti, capogruppo del Movimento 5 Stelle in Regione. "Abbiamo costretto Pd e Rossi ad interessarsi di temi dimenticati - ha aggiunto - povertà, crisi bancarie, grandi opere e gestione di acqua e rifiuti. Fra i successi citati dai 5 Stelle anche la legge per portare sugli autobus gli animali di affezione

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reddito di cittadinanza, Movimento 5 Stelle in pressing

FirenzeToday è in caricamento