Tramvia, pedonalizzazioni, giardini, stadio: il Comune chiede ai fiorentini come vogliono la Firenze del futuro

Cinque questionari on line, uno per quartiere, dove ogni cittadino, studente o lavoratore può valutare l'operato dell'amministrazione ma anche inviare proposte concrete

Quale piazza o via vorresti vedere pedonalizzata? Ci sono abbastanza aree verdi nel tuo rione? Quanto sei soddisfatto della sicurezza del tuo quartiere? Che misure adotteresti per migliorarla? Sei soddisfatto del trasporto pubblico? Come sono cambiate le tue abitudini dopo il coronavirus? Ti sposti di più o meno a piedi? Ci sono abbastanza parcheggi dove risiedi?

Sono solo alcune delle domande comprese nei dettagliati questionarii messi on line dal Comune di Firenze e rivolti a tutti coloro che vivono o lavorano, studiano, frequentano abitualmente la città.

I questionari sono divisi a seconda del quartiere dove si abita o che comunque si frequenta maggiormente e sono divisi in due sezioni: una chiede in sostanza di fornire una serie di valutazioni su quello che è stato fatto (o non fatto) dal Comune negli ultimi anni nell'area selezionata, l'altra chiede proposte concrete su come migliorare e con quali interventi il quartiere di riferimento (ognuno può compilare più questionari, ma solo uno per ogni quartiere. Per esempio posso scegliere di compilare quelli relativi al Q1 e al Q5, ma anche tutti e cinque).

L'iniziativa, chiamata 'Firenze Prossima', fa parte della prima fase del percorso di partecipazione aperto alla cittadinanza in vista dell'adozione del nuovo Piano operativo comunale (Poc), lo strumento che andrà a sostituire il regolamento urbanistico e che disegnerà gli interventi urbanistici da qui ai prossimi 5 anni.

Sarà possibile compilare i questionari, in forma anonima, on line, da oggi 1° ottobre fino al prossimo 31 ottobre. Poi il 16 novembre saranno resi noti i risultati e inizieranno anche le assemblee territoriali 'in presenza', Covid permettendo (il Poc dovrà essere approvato definitivamente dal consiglio comunale entro il prossimo giugno).

Oltre alle domande già menzionate sopra, si trovano per esempio i temi della residenza per il Quartiere 1 (come riportare residenti in centro storico? Come tutelare le attività storiche?), della riqualificazione di Campo di Marte e dello stadio Franchi per il Quartiere 2 (con quali funzioni far vivere l’impianto sportivo ogni giorno? Pedonalizzare o no viale Paoli?).

Per il Quartiere 3 il tema della tramvia che arriverà a Gavinana e di quali possano essere le opere connesse da realizzare per accompagnare questa trasformazione della città e per il Galluzzo le idee su come impiegare gli oneri di Esselunga ancora non destinati.

Per il Quartiere 4 le funzioni da accogliere nel parco che nascerà al posto dell'ex campo rom del Poderaccio (recentemente dismesso definitivamente) e quali miglioramenti apportare al parco dell’Argingrosso.

Per il Quartiere 5 il tema della tramvia Leopolda-Piagge e delle funzioni pubbliche da inserire nell’ex Meccanotessile di Rifredi ancora da individuare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Andiamo verso il nuovo Piano operativo partendo da uno strumento digitale innovativo di ascolto della cittadinanza in rete. Un modo per coinvolgere nella consultazione anche fasce più giovani di popolazione, che spesso non partecipano alle assemblee pubbliche. A questa prima parte di ascolto digitale seguirà poi a fine novembre il percorso partecipato vero e proprio tramite assemblee pubbliche dal vivo, con incontri dedicati anche ai soggetti collettivi. Vengono affrontati in questo questionario i principali temi per accompagnare la trasformazione della città verso la Firenze prossima perché è anche dalle idee e dalle proposte dei cittadini in relazione ai rispettivi rioni e quartieri che nascerà la prossima Firenze. Un dialogo che abbiamo voluto far partire dalla domanda su come sono cambiati le abitudini e gli stili di vita dei cittadini dopo la pandemia, ricavando informazioni che ci saranno utili nel disegno della città, e affrontando poi i temi del verde urbano, della mobilità e dei temi specifici quartiere per quartiere”, ha spiegato questa mattina in conferenza stampa l'assessora all'urbanistica Cecilia Del Re (in foto sopra insieme ai presidenti dei quartieri). Questo il link dove è possibile compilare il questionario: www.firenzeprossima.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: possibili 'zone rosse' in Toscana

  • Verso un nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre

  • Montespertoli: si getta nel vuoto dopo una lite in casa, muore quindicenne

  • Incidente stradale in viale Belfiore: auto contro scooter, un ferito grave / FOTO

  • Coronavirus: in Toscana altro balzo in avanti, 906 nuovi casi. Cinque decessi, tutti a Firenze

  • Coronavirus: sfondata quota 1.000 nuovi positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento