Protesta dei pendolari del Mugello: “Una settimana da incubo”

I pendolari del Mugello segnalano disagi nella tratta ferroviaria tra Firenze e Borgo San Lorenzo. Sabato 14 maggio l'incontro con i sindaci per chiedere risposte alla Regione

Otto e trentadue, a quest’ora parte l’incubo dei pendolari del Mugello diretti a Firenze. Se tutto va bene e il treno non è in ritardo. Perché questa settimana più volte c’è stato da “aspettare”.
“Un vero e proprio incubo” fanno sapere dal comitato pendolari ma se i ritardi sono un disagio all’ordine del giorno, va peggio per le condizioni di viaggio. Stretti, forzati, stipati nei vagoni i pendolari dicono di sentirsi in un “carro di bestiame”. Martedì scorso i disagi si sono amplificati: alle 6:50 da Borgo San Lorenzo partiva un solo vagone, alle fatidiche 8:32 sul convoglio partito da Borgo San Lorenzo verso Firenze si sono bloccate le porte tanto da richiedere l’intervento del capotreno.

TURISTI - “Il sovraffollamento in questo periodo- spiega il comitato- è dovuto anche all’’incremento di turisti che in questo periodo usano la nostra linea, un trend certamente non nuovo degli ultimi anni e quindi facilmente prevedibile”.
L’assessore ai trasporti Luca Ceccobao aveva qualche mese fa, a gennaio, incontrato e rassicurato i sindaci del Mugello. Ma rimane sulla linea Faentina il binario della questione: a marzo, scrive il comitato, in una comunicazione ufficiale al Consiglio regionale ci si è “dimenticati” dell’impegno che esiste fin dal 1995 per l’elettrificazione della linea, per poi, “come ciliegina sulla torta, riportarne un importo dimezzato”.
I pendolari sabato 14 maggio s’incontreranno con i sindaci del Mugello per risolvere la situazione, sperando non si perda un altro treno.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Firenze usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le espressioni che solo un vero fiorentino riesce a capire

  • 10 modi di dire fiorentini che dovresti conoscere

  • 15 Ghost-Town della Toscana che dovreste visitare

  • I veri nomi fiorentini e toscani

  • La vera ricetta della cecina

  • Come cucinare il lampredotto alla fiorentina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento