Domenica, 17 Ottobre 2021
Politica

Polemica dopo la rimozione della macchina striscia badge

Polemica dopo la scelta di rimuovere dal cortile la macchina per strisciare i badge. L'Rsu" Ora ci saranno tanti Fantozzi che correranno su e giù per Palazzo Vecchio"

Si è presa la palla al balzo in Palazzo Vecchio dopo le polemiche, durate giorni, sul caso Fantozzi-dipendenti pubblici. Il primo cittadino in un’intervista aveva fatto notare, con tono più ironico che polemico, come prima dello scoccare delle quattordici i dipendenti comunali si accalcassero davanti al macchinario striscia-badge, per poi uscire. Un po’ come a suo tempo fu la parodia del ragionier Paolo Villaggio davanti alla obliteratrice.
Per ovviare alle descritte carovane in Palazzo Vecchio si è pensato di rimuovere dal cortile del Comune la macchinetta, in modo da frazionare la colonna di coloro che escono dal lavoro, e forse sperando di stoppare le polemiche.

Già ieri la consigliera PD Stefania Collesei si era detta contraria, adesso scende in campo l’Rsu, sindacato della Torre di Arnolfo difensore dei diritti dei lavoratori. Una scelta "insensata", "una piccolezza di questa amministrazione di fronte a problemi ben più gravi e seri". Le parole sono di Stefano Cecchi.

"Ora ci saranno tanti Fantozzi che correranno su e giù per Palazzo Vecchio" continua ironicamente Cecchi. "Ai dipendenti è stata inviata una breve lettera dal direttore generale che informava della decisione - continua. La macchinetta è stata smurata in due minuti e tutto é già stato riverniciato: è solo una piccolezza legata all'immagine. Ma poi se c'è davvero chi si mette in fila per timbrare, i dirigenti sono lì anche per controllare".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polemica dopo la rimozione della macchina striscia badge

FirenzeToday è in caricamento