rotate-mobile
Politica Scandicci

Scandicci, la Regione disponibile a risolvere il caso del 'Palazzaccio'

L'assessore all'urbanistica Marson ha risposto a un'interrogazione in Consiglio regionale in cui si chiedeva la disponibilità a partecipare ad iniziative volte al recupero dell'immobile di via del Parlamento Europeo

Siamo disponibili a partecipare ad eventuali iniziative atte a risolvere la situazione di degrado dell'area in cui è ubicato l'immobile di via del Parlamento Europeo a Scandicci", il cosiddetto 'Palazzaccio'. Lo ha detto, spiega una nota, l'assessore toscano all'urbanistica Anna Marson, rispondendo ad un'interrogazione presentata dal gruppo Idv in Consiglio regionale e discussa oggi nel corso della seduta della commissione ambiente, presieduta da Gianfranco Venturi (Pd).

L'edificio, che doveva diventare un centro del ministero delle Finanze, è una struttura di 29 mila metri quadri su tre piani edificata su un lotto di 58 mila metri quadri, e mai completata, che ora versa in pessime condizioni. Secondo Marson "pur sussistendo un rapporto diretto tra Comune di Scandicci e Ministero, la Regione è concorde e disponibile a risolvere il problema. Al momento, comunque, non è pervenuta alla Giunta alcuna proposta riferita a ipotesi di ripristino o riuso. Eventuali iniziative che saranno messe in campo, ci vedranno partecipi per una necessaria riqualificazione dell'area. Soddisfatto della risposta si è dichiarato il capogruppo Idv Marta Gazzarri. (Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scandicci, la Regione disponibile a risolvere il caso del 'Palazzaccio'

FirenzeToday è in caricamento