menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fusione Mukki, Forza Italia: "Pronti al referendum. Cederla è un errore"

Stella e Cellai: "Siamo pronti a raccogliere le firme, chiediamo ai fiorentini se vogliono vendere la Mukki" Si tratta di "un'azienda che è un'eccellenza della nostra città, della Toscana ed è insieme un importante patrimonio culturale"

"Siamo pronti a raccogliere le firme per fare un referendum, chiediamo ai fiorentini se vogliono vendere la Mukki". Lo affermano il coordinatore fiorentino di Forza Italia, e vicepresidente del Consiglio regionale della Toscana, Marco Stella, e il capogruppo azzurro al Comune di Firenze, Jacopo Cellai commentando l'annunciata fusione tra Centrale del Latte di Torino e la Mukki, la Centrale del latte di Firenze, Pistoia e Livorno. "Cederla-sottolineano- è un errore: si vendono le partecipate che non funzionano e che rappresentano una rimessa per l'amministrazione, mentre Mukki al contrario è un'eccellenza della nostra città e della Toscana, e rappresenta anche un importante patrimonio culturale". 

L'azienda fiorentina "oggi ha al suo interno 170 lavoratori, ma fa lavorare un indotto rappresentato da mille/millecinquecento persone, e realtà- proseguono- che fanno parte di una filiera tutta toscana che abbiamo il dovere di tutelare, a partire dagli allevatori toscani e mugellani. Dopo anni di crisi che hanno messo in ginocchio la nostra economia, ad essere vendute dovrebbero essere le S.p.A. che rappresentano una zavorra per le casse del Comune, non una realtà come Mukki, su cui il Comune dovrebbe al contrario investire". 

Così com'è oggi, Mukki, concludono, "ha un valore sociale e non è semplicemente una S.p.A. che divide i suoi utili tra gli azionisti, ma un'azienda virtuosa che li condivide con gli agricoltori e gli allevatori, permettendo crescita e benessere per l'economia della nostra città e della nostra regione. Ci domandiamo a cosa e soprattutto a chi convenga vendere, e il referendum servirà per capire se i fiorentini sono d'accordo". 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento