Venerdì, 19 Luglio 2024
Politica

Nardella, 'gran rifiuto' a Zingaretti: "Non entro in segreteria Dem, devo dedicarmi alla città"

A vuoto il corteggiamento del segretario dem. Ma dice "Si alla costituente delle idee"

No all'ingresso in segreteria, sì alla costituente delle idee nei territori. Corteggiato da Nicola Zingaretti, il sindaco di Firenze Dario Nardella ha preferito passare la mano e non entrare 'nell'esecutivo' dei dem.

Un "no grazie" - spiega l'agenzia Dire - arrivato al termine di un colloquio cordiale, perché Nardella in questa fase preferisce dedicarsi al governo della città, che vede molte partite aperte. Non solo, il prossimo ottobre sarà candidato presidente di Eurocities, l'organizzazione dei sindaci delle grandi città europee.

Un no, tuttavia, con cui il sindaco non chiude le porte al fronte nazionale: fonti vicine a Palazzo Vecchio, infatti, riferiscono che Nardella ha dato a Zingaretti la disponibilità a impegnarsi sui progetti del Nazareno rivolti ai territori e alla fase costituente delle idee. In attesa che Zingaretti battezzi positivamente questo slancio, il sindaco in sostanza punta una strada alternativa.

Nardella dunque declina l'offerta di entrare nell'organo che guida il Partito Democratico, ma al segretario offre la propria disponibilità per un ruolo diverso: un percorso 'esterno' alla segreteria, ma affine a quel che più volte ha ribadito negli ultimi mesi: la valorizzazione del partito nelle dinamiche territoriali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nardella, 'gran rifiuto' a Zingaretti: "Non entro in segreteria Dem, devo dedicarmi alla città"
FirenzeToday è in caricamento