rotate-mobile
Politica

Nardella: "Pronto a candidarmi alle Europee". E Renzi: "Mai con la destra"

Alla festa del Foglio si scalda il clima in vista delle elezioni

"Se il mio partito dovesse chiedermi di candidarmi alle elezioni europee, io non mi tirerò indietro ma non sgomito per autocandidarmi". Lo ha detto il sindaco di Firenze, Dario Nardella, alla festa de "Il Foglio", in corso a Firenze.

"Secondo me il Pd alle elezioni europee andrà bene e bene vuol dire che andrà oltre le aspettative e questo perché noi abbiamo l'Europa nel dna. E l'Europa che vogliamo noi è un'Europa che va riformata e migliorata", ha aggiunto Nardella.

Nel corso della kermesse si è parlato anche della successione a Nardella (agli ultimi mesi del suo secondo mandato) e della corsa per la poltrona di primo cittadino che ci sarà nelle elezioni comunali della prossima primavera.

Ad intervenire, come spesso accade, a gamba tesa sul tema, è stato il leader di Italia Viva, Matteo Renzi. "Ho letto che il Pd vuol fare un accordo col M5S e non con noi, e allora gli faccio i miei auguri. Se sarà così, Italia Viva presenterà un proprio candidato o una propria candidata e sono sicuro che andremo al ballottaggio", ha detto a margine della manifestazione.

"Io sono all'opposizione della Meloni ma sono alternativo a questa sinistra incredibilmente miope su Jobs Act, spese militari, Intelligenza Artificiale. Se la sinistra crede di cancellare l'esperienza nostra e allearsi col Movimento Cinque Stelle, contenti loro, contenti tutti. Mal voluto, non è mai troppo", ha aggiunto Renzi.

Sulle possibili alleanze Renzi è andato oltre."Premesso che io non sto col centrodestra nemmeno a livello nazionale, - ha proseguito - ma vi immaginate se uno come me, con la mia storia, a Firenze, prende e fa l'accordo con la destra?".

Renzi è stato protagonista anche di uno scambio con il Presidente del Consiglio comunale, Luca Milani, protagonista nei giorni scorsi di una polemica in seguito agli attacchi di Hamas su Israele e seduto in platea nel Salone dei Cinquecento.

"Manifestare contro Hamas e per Israele è un dovere. - ha detto Renzi - E che Milani abbia detto che sono sbagliate
queste manifestazioni vuol dire che lui è l'uomo sbagliato nel posto sbagliato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nardella: "Pronto a candidarmi alle Europee". E Renzi: "Mai con la destra"

FirenzeToday è in caricamento