Martedì, 16 Luglio 2024
Politica

Islam, Ceccardi (Lega): “Minacciata di morte dopo miei manifesti su parità diritti per donne musulmane” 

L'europarlamentare della Lega: "Io non ho paura ma la mia famiglia un pochino sì"

“Dopo che ho fatto affiggere i manifesti rivolti alle donne musulmane con scritto in arabo “in Europa hai gli stessi diritti di tuo marito”, ho subìto minacce di morte da esponenti arabi e anche da italiani e durante l'8 marzo, con mia grande sorpresa, le femministe hanno invaso la città di Roma e imbrattato i miei manifesti. Sopra di essi ne hanno affissi altri a sostegno di Hamas e della Palestina, cosa incredibile per chi dovrebbe difendere i diritti delle donne. Ho ricevuto in passato minacce con proiettili, ora mi hanno scritto che 'avrebbero ballato sulla mia tomba', mi hanno augurato la morte e mi hanno detto che non capivo nulla di Islam". Lo ha detto Susanna Ceccardi, europarlamentare toscana in quota Lega, ospite di KlausCondicio, il web talk di Klaus Davi su YouTube. "Ho allertato le autorità - ha aggiunto Ceccardi - attualmente le scorta fortunatamente non ce l'ho, io non ho paura ma la mia famiglia un pochino sì: vivo con i miei genitori, mio marito e mia figlia molto piccola che hanno iniziato a dimostrare un po' di timore".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Islam, Ceccardi (Lega): “Minacciata di morte dopo miei manifesti su parità diritti per donne musulmane” 
FirenzeToday è in caricamento