menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Meloni: in Costituzione italiano lingua ufficiale della Repubblica

Proposta di legge di FdI

"Oggi è il Dantedì, la giornata per ricordare Dante Alighieri. Oggi in tanti declameranno i suoi versi e ho voluto farlo anch'io. Ho scelto alcune parole che Dante fa pronunciare nel Paradiso a San Bernardo nella sua preghiera a Maria. Versi di una ricchezza linguistica straordinaria ma che raccontano anche un altro aspetto di Dante, spesso non adeguatamente ricordato. Dante è autenticamente 'nostro': è autenticamente italiano, è autenticamente cristiano.
Dante è il padre della nostra identità. Un'identità che vogliamo difendere, a partire dalla nostra lingua: il quarto idioma più studiato al mondo ma che l`Italia non ha ancora riconosciuto come lingua ufficiale della Repubblica Italiana". Lo ha detto la presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, in un video pubblicato sulla pagina Facebook del partito in occasione del Dantedì. Nel video ha declamato alcuni versi tratti dall'ultimo canto della Divina Commedia.

"Fratelli d`Italia - ha spiegato Meloni - ha presentato una proposta di legge costituzionale perché venga riconosciuta e ha presentato una mozione per chiedere l'utilizzo esclusivo della nostra lingua negli atti del Parlamento, della pubblica amministrazione e degli enti locali. Chiediamo anche a voi di aiutarci in questa piccola ma grande battaglia partecipando sui social all'iniziativa lanciata da FdI e dal titolo #parlaitaliano. Onoriamo Dante e difendiamo insieme la nostra identità", ha concluso la leader dell’opposizione.

Dante: le celebrazioni
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento