Leopolda 2018: Renzi alla prova del 9

Via alla kermesse, l'ex premier con il solito piglio: “Più partecipanti di quando eravamo al governo”

Si apre domani, venerdì 19 ottobre, la tre giorni dell'ormai nota 'Leopolda'. La kermesse annuale è giunta alla nona edizione. 'Ritorno al Futuro', lo slogan di quest'anno. Un futuro tutto da decifrare sia per l'ex presidente del consiglio che per il Partito Democratico.

Bandiere del Pd Renzi alla Leopolda non le ha mai volute, figuriamoci quest'anno, dopo che ha dovuto anche cedere lo scettro di segretario. “Chi vuole parlare di congresso se ne stia a casa”, ripete del resto in questi giorni.

“Parleremo del futuro dell'Italia, non del congresso del Pd. Chiunque può partecipare: non ci sono inviti, non ci sono veti”, scrive nella sua newsletter straordinaria in vista dell'appuntamento.

“Siamo arrivati alla nona edizione, chi l'avrebbe mai detto? E ci sono migliaia di persone che ci credono, che si impegnano, che hanno voglia di dare una mano. Paradossalmente ci sono più richieste di partecipazione di quando eravamo al Governo. Meno vip, ma più gente comune. Sarà bellissimo ritrovarci e abbracciarci di nuovo”, aggiunge l'ex sindaco di Firenze.

Già oltre 8mila le iscrizioni. Per Renzi sarà sicuramente un banco di prova importante nella 'sua' Firenze. La Leopolda è la vetrina che l'ha lanciato sulla scena nazionale, a partire dal primo appuntamento del 2010. Poi acqua sotto i ponti ne è passata.

Renzi è diventato segretario del Pd, ha 'soffiato' la poltrona di capo del governo al compagno di partito Enrico Letta, ha portato il Pd al famoso 40% delle elezioni europee del 2014. Sembrava un treno inarrestabile, sul quale tanti, tantissimi sono saliti.

Un treno che però ha deragliato malamente il 4 dicembre 2016, con il netto 'no' alla riforma costituzionale da lui fortemente voluta (e chissà se anche in questa edizione ripeterà: “Ma abbiamo preso il 40% di 'sì'”). E da un treno deragliato le persone scendono, e ne sono scese, anche se a Firenze e in Toscana l'appeal resta forte.

Venerdì alle 18 terrà una conferenza stampa con l'ex ministro dell'economia Padoan per illustrare “una manovra economica alternativa a quella del governo”. Alle 21 il via ufficiale, con la prima serata dedicata agli under 30, con trenta (il gioco di numeri non è mai casuale) 'tavoli tematici' alla presenza di altrettanti parlamentari.

La giornata di sabato sarà dedicata come ogni anno a tavoli tematici e ai brevi interventi dal palco (domani sarà svelato l'allestimento). Tra gli appuntamenti quello delle 14:30, 'Il primo Talk della storia della Leopolda. Conduco io (cioè Renzi, ndr)', con cinque ospiti tra cui Roberto Cingolani, la giornalista di Repubblica minacciata dal clan degli Spada e per questo sotto scorta Federica Angeli, Roberto Burioni, la giornalista palestinese Rula Jebrael. L'intervento finale di Renzi è previsto per domenica alle 12:30.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani: "La Toscana torna arancione dal 4 dicembre"

  • Coronavirus, Giani: “Con questi numeri Toscana gialla o arancione”

  • Coronavirus: nuova ordinanza in Toscana  

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 25 novembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 27 novembre 2020, le previsioni segno per segno

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 26 novembre 2020, le previsioni segno per segno

Torna su
FirenzeToday è in caricamento