rotate-mobile
Politica

È la settimana della Leopolda, Italia viva al bivio. Renzi: "Lì ufficializzeremo la posizione per le comunali"

Verso la dodicesima edizione, il leader Iv per ora conferma la candidata Saccardi e si lancia in tutte le circoscrizioni delle europee

Qui il link per seguire il canale whatsapp di FirenzeToday

Venerdì prossimo, 8 marzo, parte la Leopolda 12, da un bel po' di anni luogo per antonomasia di ritrovo del popolo di Renzi.

"Iniziamo venerdì sera alle 21 precise. E in quel momento riaccenderemo le stelle, partendo dalla storia di Firenze, dalla storia della Leopolda, dal ruolo delle donne in un 8 marzo che sarà per noi un 8 marzo speciale", scrive oggi il leader di Italia Viva nella sua newsletter.

Prima che inizi la Leopolda renziana ci saranno due eventi alla ex stazione. Nel pomeriggio, dalle 14 alle 20, si riunisce il Partito Democratico Europeo, "la nostra famiglia di Bruxelles (si potrà partecipare all’evento europeo dalle 15:30)". Dalle 20 alle 21 si riunisce invece l'assemblea cittadina di Italia Viva che "ufficializzerà la nostra posizione verso le elezioni comunali".

Da tempo Renzi ha schierato come candidata sindaca a Firenze Stefania Saccardi, al momento vice di Eugenio Giani in Regione. Nonostante le trattative tra Pd e Iv, anche a livello nazionale, non si siano mai interrotte, per adesso la quadra tra una possibile alleanza ancora non c'è. E pare ancora più difficile dopo la vittoria del 'campo largo' Pd - 5 Stelle in Sardegna, con tentativi analoghi che si stanno tentando ora anche a Firenze (notare l'incontro di venerdì scorso tra pentastellati e sinistra italiana, anche se il Pd è rimasto per ora freddino, visto che in città i temi di divisione con i 5 stelle sono moltissimi: tav, aeroporto, multiutility solo per citarne alcuni).

Tornando alla Leopolda 12, il format sarà sempre il solito. Venerdì alle 21 prima sera di apertura, sabato discussioni e tavoli tematici, domenica verso mezzogiorno il discorso finale di Renzi, che ieri scorsi al Corriere della Sera ha ufficializzato che correrà in tutte le circoscrizioni per le Europee (anche se non è detto che, anche in caso di superamento dello sbarramento del 4 per cento, l'ex rottamatore vada poi a Bruxelles: là le regole sono molto più stringenti e questo significherebbe addio alle 'conferenze d'oro' che negli ultimi anni hanno gonfiato il portafoglio di Renzi, che quindi forse, pur in campo per racimolare voti, non rinuncerebbe al seggio in Senato in Italia, liberando il posto europeo per il primo non eletto).

Iv alla Leopolda potrebbe anche anticipare alcuni nomi di candidati da mettere nelle liste fiorentine per le prossime amministrative, in attesa di capire se l'alleanza con i dem possa concretizzarsi oppure no. Su Saccardi un passo indietro è possibile "solo per una candidatura civica che ci portasse al ballottaggio", ha detto nella stessa intervista di ieri al Corriere. Domenica, 10 marzo, si vota anche per le regionali in Abruzzo. Magari, dopo la Sardegna, anche da lì arriveranno indicazioni pure per Firenze.

Prove di campo largo anche a Firenze

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È la settimana della Leopolda, Italia viva al bivio. Renzi: "Lì ufficializzeremo la posizione per le comunali"

FirenzeToday è in caricamento