rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Politica

Regione, la Lega perde pezzi: addio di Tozzi. Il commissario del Carroccio: “Si dimetta”

La consigliera regionale lascia la Lega dopo poco più di un anno: "Impossibile continuare"

Volano gli stracci nella Lega toscana. Ieri la consigliera regionale Elisa Tozzi ha ufficializzato l'addio al Carroccio. Costituirà il gruppo misto nel consiglio regionale, per ora assente, con il nome di Toscana Domani.

“Era per me impossibile continuare a sostenere un progetto politico che a livello regionale continua a sacrificare Firenze. Ritengo che non si sia compresa la centralità di questa provincia, né si sia voluto proseguire quel rinnovamento della classe dirigente nel partito che da più parti, e certamente da me, era sentito come improcrastinabile e necessario. Soprattutto, occorre tornare a parlare di merito, competenza, qualità dell'azione politica”, ha scritto Tozzi in un post su Facebook, dove spiega la sua scelta e sotto al quale è stata criticata da numerosi utenti, compreso il deputato della Lega Guglielmo Picchi.

“In quest'ultimo anno abbiamo sempre subìto anziché dettare la linea, ci siamo fatti trascinare nelle infinite e divisive questioni relative al Covid anziché smarcarci più incisivamente dalla narrazione della maggioranza e ribattere con temi quali lavoro, sostegno alle imprese e al commercio, sviluppo, pianificazione industriale, scuola, trasporti, sanità 'ordinaria'. Io ritengo – scrive ancora Tozzi -, che oggi sia il tempo in cui la politica debba assumersi delle responsabilità. Noi eletti abbiamo il dovere di alzare il livello nelle istituzioni e questo richiede studio, applicazione e sacrificio. La politica non si fa con i like sui social ma mettendo umilmente a disposizione di un percorso politico serio il proprio bagaglio di esperienze e competenze”.

“La mia scelta va proprio in questa direzione, dare un messaggio chiaro: la competenza al posto dei like, la qualità al posto della mediocrità, a partire da un dialogo costante con i territori sui grandi temi della Toscana del futuro, che abbia la capacità di coinvolgere, di costruire e di ridare credibilità alla politica, quella reale, foriera di idee nuove e proposte costruttive”, conclude la consigliera regionale, alla quale è arrivato tra l'altro l'in bocca al lupo da Emanuele Cocollini ed Antonio Montelatici, i due consiglieri comunali fiorentini ex Lega e ora nel gruppo Centro.

Alle parole di Tozzi ha replicato oggi con durezza il commissario regionale del Carroccio, Mario Lolini, che le chiede di dimettersi.

“Purtroppo, ancora una volta, l’assenza del vincolo di mandato ci costringe ad assistere a cambi di casacca in corso di legislatura, incuranti delle scelte dell’elettorato. E’ il caso della consigliera regionale Tozzi, eletta grazie ai voti della Lega nel collegio di Firenze 2, ma che dopo poco più di un anno ha deciso di lasciare il nostro gruppo per accasarsi, per ora, nel misto. Ritengo che in certe situazioni la legge dovrebbe prevederne le dimissioni”, la richiesta di Lolini, che replica seccamente alle parole di Tozzi.

“Il Covid non ha distolto le attenzioni dalle tematiche sollevate dalla consigliera Tozzi, tutt’altro. La Lega lavora su questi temi tutti i giorni ed a tutti i livelli”, scrive Lolini in una nota, rinfacciando poi a Tozzi “intemperanze comportamentali e voglia di precorrere i tempi” nella scalata del partito. “La Tozzi voleva tutto e subito e neppure un soggetto di valore come lei lo poteva pretendere, pena lo scollamento dalla linea della Lega che, fino a prova contraria, è l’onere e l’onore che Matteo Salvini ha dato a me. Da questa sfida di rinnovamento è chiaro che la consigliera Tozzi ha preferito sottrarsi”. Insomma, un addio condito da un duro scontro reciproco. La Lega resta ora in consiglio regionale rappresentata da sette consiglieri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione, la Lega perde pezzi: addio di Tozzi. Il commissario del Carroccio: “Si dimetta”

FirenzeToday è in caricamento